Swift Heroes: programmazione iOS, in streaming, gratuito e con i migliori sviluppatori del settore

di Fabrizio Castagnotto

L’1 e 2 ottobre i talk sul linguaggio open source che ha saputo evolversi con successo tracciando nuove rotte nel linguaggio della programmazione

Swift Heroes, l’evento che celebra Swift il linguaggio di programmazione ideato da Apple per la creazione di prodotti, servizi e distribuzione dei dati per i propri dispositivi mobile, spegne la sua terza candelina e regala due sessioni pomeridiane online dedicate a nuove soluzioni e una event experience senza precedenti. È infatti inedita la presenza di un’area espositiva virtuale per favorire il meeting one to one, networking e occasioni di business.

La formula ideata per Swift Heroes 2020 del 1 e 2 di ottobre è unica nel suo genere e prevede la partecipazione di una folta community internazionale attenta alle nuove tendenze: 16 speaker di primo piano da ogni angolo del pianeta intervengono con talk in streaming gratuiti previa registrazione.

A tracciare il successo di questa formula, Synesthesia, digital EXPERIENCE COMPANY torinese, che alla terza edizione arricchisce il panorama dello sviluppo iOS grazie a alla realizzazione un evento unico nel suo genere. Saranno utilizzate infatti le soluzioni Advento.live nate per creare eventi digitali e ibridi con un’elevata componente di interazione con il pubblico.

La situazione odierna impone l’utilizzo di tecnologie agili e performanti per allestire eventi completi, professionali e con platee virtuali molto ampie: Swift Heroes propone un’esperienza dal format accessibile a chiunque, in collaborazione con partner di quattro nazioni diverse, ad alto tasso interattivo e a vocazione fortemente internazionale.

Bluetooth è il main sponsor ed è legato all’evento a tal punto da assegnare alla community di Swift Heroes la scelta dell’argomento del proprio talk. Spotify, Gett, MongoDB, JUST EAT, Spotify e Oxford University sono solo alcune delle realtà che rappresentano questo nuovo orientamento e partecipano attivamente nel descriverlo.

I topics spaziano dallo sviluppo di App per la ricerca universitaria, ai consigli sulla sicurezza per evitare di farsi hackerare e divulgare dati sensibili, o ancora la creazione di un’applicazione per abilitare la lettura dei fumetti (iComics).

La vocazione digital è amplificata dalle ultime contingenze ma la meeting industry di cui Synesthesia è fiera esponente ha saputo cogliere questa sfida adattandosi al processo globale di cambiamento e accogliendo nuove modalità di gestione dei contenuti “live”. L’esperienza è la chiave per la fruizione ottimale dei contenuti, ed è proprio la “modalità di viaggio” il nuovo capitolo su cui investire, andando a scoprire percorsi di comunicazione digitale non ancora battuti e che oggi passano anche dal linguaggio di programmazione dei dispositivi mobile di casa Apple.

Michael Lynn (MongoDB), Graham Lee (University of Oxford), Roy Marmelstein (Spotify), Shai Mishali (Gett), Martin Woolley (Bluetooth), Stefano Mondino (Synesthesia), Julia Vaschenko (MacPaw), Mugunth Kumar, Vincent Pradeilles, Julia Potapenko, Peter Steinberger, Ellen Shapiro,  Leo Dion, Alberto de Bortoli (Just EAT), Mohammad Azam,  Anastasiia Voitova, Tim Oliver (Drivemode).

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)