Come disinfettare il proprio smartphone, la guida

di Andrea Trapani

Sulle superfici degli smartphone possono depositarsi numerosi germi e batteri, Swappie presenta una guida in 5 step per disinfettarli senza comprometterne il funzionamento.

Gli smartphone sono diventati sempre più parte integrante delle nostre vite, secondo uno studio americano arriviamo a toccare i nostri device quasi 100 volte al giorno. Con tale uso, si può immaginare quanti germi si possano trovare sugli schermi dei telefoni.

Ad avvalorare questa tesi, uno studio del 2017, conferma come germi e batteri siano quotidianamente depositati sulle superfici degli smartphone.

Tuttavia, gli utenti sono spesso incerti nel pulire e disinfettare il proprio smartphone per paura di danneggiarne le componenti o il funzionamento. Gli smartphone infatti hanno un sottile rivestimento protettivo che aiuta a proteggere lo schermo ed evitare il formarsi di impronte digitali e graffi, su cui è sconsigliato utilizzare un disinfettante specifico per superfici di vetro e plastica. Ma questo non impedisce di pulire i device in altri modi.

Anche Apple, che ha sempre incoraggiato fortemente gli utenti a non usare candeggina sui loro iPhone, recentemente ha rilasciato una dichiarazione secondo la quale è possibile disinfettare il telefono strofinandolo delicatamente con una salvietta umidificata.

Ecco quindi la guida di Swappie, lo store online di iPhone ricondizionati, per disinfettare lo smartphone:

  1. Spegnere il telefono e toglierlo dalla custodia.
  2. Pulire delicatamente l’intera superficie esterna del telefono con un panno in microfibra pulito e asciutto al fine di rimuovere polvere e macchie.
  3. Asciugare delicatamente con salviettine disinfettanti umidificate. (Nota: se la salvietta sembra eccessivamente bagnata, strizzarla prima per assicurarsi che sia umida e non gocciolante).
  4. Lasciare asciugare il telefono per cinque minuti all’aria per garantire che la salvietta disinfettante sia stata in grado di uccidere tutti i germi e batteri.
  5. Pulire delicatamente il telefono con un panno in microfibra asciutto e pulito.

Dopo aver pulito il telefono è necessario ripetere il processo sulla custodia. Anche se la maggior parte delle cover per smartphone sono fatte di plastica resistente, è consigliato non utilizzare candeggina su eventuali accessori, in particolare sulle superfici in pelle. Inoltre, è importante assicurarsi che la custodia sia completamente asciutta prima di inserire il telefono al suo interno.

Quante volte si dovrebbe disinfettare lo smartphone?
Non c’è una regola assoluta. Come minimo si raccomanda di pulire il telefono almeno due volte alla settimana e in questi giorni di emergenza è importante disinfettarlo ancora più frequentemente.
È anche consigliabile utilizzare alcuni accorgimenti: ad esempio, se sono passati un paio di giorni dall’ultima volta che si è pulito il proprio telefono, assicurarsi di lavarsi le mani prima di mangiare, non usare il telefono mentre si è a tavola e prestare particolare attenzione a dove si appoggia il proprio smartphone.

 

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)