CES 2021, il via della versione “all digital”

di Enrico Net

Sono 53 le startup che partecipano all’edizione 2021, tutta rigorosamente virtuale, del Consumer Electronic Show di Las Vegas, previsto sino al 14 gennaio prossimo. L’Ice, come fa dal 2012 nei più grandi appuntamenti internazionali, accompagnerà le imprese italiane.

Manifestazione in modalità virtuale con iniziative dall’11 fino al 14 gennaio.

Il Ces di Las Vegas è da anni un punto di riferimento e un appuntamento da non mancare per capire in che direzione muova l’innovazione a livello mondiale; un appuntamento che quest’anno assume, inoltre, i tratti di una forte volontà di rivalsa dopo mesi di lotta alla pandemia che ha funestato il 2020, rallentando l’economia e rendendo più complessa l’espressione di quella forte volontà di imprenditoria innovativa che caratterizza l’Italia.

La delegazione italiana

Si fa più nutrita la delegazione italiana, che come e più degli anni passati compone una proposta di qualità a copertura di praticamente tutti i settori tecnologici, dalla stampa in 3D alle tecnologie 5G, dalla AR alla AI, e ancora Blockchain, Cloud Computing, IoT, robotica, wearables, progetti per la digital health, l’Entertainment, il Fitness, le Smart city e le Smart Home e molto, molto altro ancora.

ICE AGENZIA

“Il numero delle StartUp italiane al Ces è notevolmente aumentato nelle ultime due edizioni e anche quest’anno, nonostante la manifestazione si terrà in modalità virtuale, abbiamo registrato un incremento delle presenze. Segno che il tessuto delle nostre imprese più innovative è vivace e ha successo anche all’estero – spiega Carlo Ferro, Presidente di Ice Agenzia – Vogliamo riconoscere l’internazionalizzazione come uno dei fattori chiave per lo sviluppo dell’ecosistema italiano dell’innovazione e, come Ice, siamo fortemente impegnati su questo tema, anche con il nostro Global Start-up Program. Un progetto che mette a disposizione delle nostre startup la possibilità di sviluppare, attraverso stage in acceleratori esteri, una rete di potenziali business partner e investitori di venture capital esteri. Il supporto all’internazionalizzazione delle start-up è quindi funzionale a uno sviluppo virtuoso di finanziamento, innovazione e crescita. In bocca al lupo a tutte le startup che partecipano all’edizione di quest’anno”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)