Club To Club 2019 con Audi A1 citycarver

di Fabrizio Castagnotto

Audi Italia conferma il forte legame con il mondo della musica promuovendone l’evoluzione attraverso la contaminazione tra generi e sostenendo progetti inediti.

A testimonianza di questo impegno, mercoledì 23 ottobre si è svolto il terzo e ultimo appuntamento milanese con le Audi Listening Sessions, il format ideato da Club To Club in collaborazione con Audi, che ne è parte e co-progettista. Dopo le lecture sonore che hanno avuto al centro gli artisti Erykah Badu e Edoardo Tresoldi, l’ultima public conversation avrà come protagonista Weirdcore, l’artista che ha seguito la direzione creativa della campagna ufficiale del Festival Club To Club 2019 e che grazie alla propria interpretazione visiva riesce a dare vita e forma a progetti innovativi.

Il percorso musicale di Audi si sposta poi a Torino con l’edizione 2019 di Club To Club, il più importante Festival italiano di musica d’avanguardia e nuovo pop, con cui Audi rinnova la collaborazione per il quarto anno in qualità di main partner.

Giunto alla diciannovesima edizione, dal 30 ottobre al 3 novembre Club To Club ospiterà alcuni dei nomi più importanti della scena musicale e creativa internazionale, e si articolerà in diverse location d’avanguardia in un percorso che va dagli spazi rinnovati delle Officine Grandi Riparazioni alla maestosa Reggia di Venaria, passando per i padiglioni post—industriali del Lingotto, il quartiere multiculturale di Porta Palazzo e il Symposium, l’headquarter del Festival.

Tema degli eventi a cartellone, “La luce al buio – Season 2”, un’esplorazione interculturale del significato di luce e buio che richiama la tecnologia lighting di Audi, uno dei punti di forza della Casa dei quattro anelli. La firma luminosa delle vetture Audi, elemento distintivo in continua evoluzione, testimonia infatti l’assidua ricerca dell’eccellenza e dell’avanguardia tecnologica e a Torino si traduce in Audi A1 citycarver, in anteprima nazionale.

Il nuovo crossover metropolitano dei quattro anelli, che alle ampie possibilità di personalizzazione affianca sistemi d’infotainment e assistenza al conducente derivati dai modelli Audi di categoria superiore, sarà protagonista nelle location della manifestazione, raccontato da Carlo Pastore, esperto del mondo della musica.

Nel corso del Festival, inoltre, quattro testimonial di diverse generazioni, si racconteranno a bordo di A1 citycarver e lo faranno attraverso l’elemento che maggiormente li accomuna: la musica.
Da sempre colonna sonora nei cambiamenti della vita di ciascuno, la musica rappresenterà il “trait d’union” delle 4 generazioni a confronto.

Ognuno dei protagonisti ci racconterà, attraverso il proprio vissuto, i traguardi raggiunti e le proprie visioni, di come il mondo e il concetto di connessione stiano evolvendo, di quanto sia necessario oggi un rapporto cross generazionale e di come la musica, attraverso la sua forza d’attrazione e il suo straordinario potere unificante, sia in grado di unire persone e generazioni distanti tra loro. Le testimonianze di Claudio Coccoluto, Lele Sacchi, Nu Guinea e del rapper Rkomi, 4 autorevoli rappresentanti del nostro tempo, della musica e non solo, potranno essere condivise e seguite sui canali social di Audi.

Infine, il viaggio della seconda wave dei ragazzi di Audi We generation, il progetto di formazione per i giovani talenti che vede Audi e H-FARM insieme per sostenere la cultura dell’innovazione e del cambiamento, farà tappa al Festival torinese per condividere contenuti e foto e raccontare l’evento live.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)