Anche senza Salone di Ginevra 2020 ecco le nuove Golf GTI, GTE e GTD

di Andrea Trapani

Molti anni fa, sulla base dalla Golf 1, nel 1976 è nata una nuova famiglia di vetture sportive. Nel 1982 è seguita la prima Golf GTD, una vettura dotata di motore Turbodiesel sovralimentato; nel 2014 è stata la volta della prima Golf GTE con propulsione ibrida plug-in. È quindi una logica conseguenza che, con l’anteprima mondiale della nuova Golf GTI, debuttino anche una nuova Golf GTD e una nuova Golf GTE.

Tre Golf, tre caratteri e tre sistemi di propulsione efficienti e puliti; ma una sola filosofia, sul versante del design e degli equipaggiamenti VW.

FOCUS

• Benzina, ibrido e gasolio. La Golf GTI e la Golf GTE plug-in hybrid offrono ora il medesimo livello di potenza, la Golf GTD garantisce maggiore efficienza sulle lunghe percorrenze
• Quote di mercato significative. Più del 15% di tutti i modelli Golf 8 venduti in Europa saranno GTI, GTE e GTD
• Innovision Cockpit. Le Golf GTI, GTE e GTD debuttano con strumentazione digitale e sistema infotainment da 10”
• Always on. I servizi We Connect introducono a bordo delle Golf GTI, GTE e GTD streaming, web radio e ulteriori funzionalità online
• Al ritmo del mondo digitale. Il nuovo tasto start/stop pulsa di luce rossa prima dell’avviamento del motore
• Design carismatico. Nuovi paraurti, nuovi spoiler sul tetto, nuovo diffusore e nuovi loghi
• La luce come cromatura. Le Golf GTI, GTE e GTD presentano per la prima volta un listello della calandra illuminato
• LED disposti a X. Nel paraurti anteriore, fungono da fendinebbia cinque LED dal look accattivante

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)