Sei nuovi modelli EQ: Mercedes-Benz conferma l’espansione della gamma di auto elettriche

di Fabrizio Castagnotto

La nuova generazione di veicoli elettrici nel segmento premium si basa su un’architettura personalizzata, scalabile in ogni aspetto e può essere utilizzata in tutte le gamme di modelli. Larghezza e passo, così come tutti gli altri elementi del sistema, in particolare le batterie, sono variabili grazie al design modulare. Il concetto di veicolo è quindi ottimizzato per soddisfare ogni esigenza di una famiglia di modelli a batteria-elettrica orientata al futuro. Questa architettura consente di costruire un’intera famiglia di auto elettriche firmate Mercedes-Benz: dalle berline ai SUV di grandi dimensioni.

L’EQS permetterà ai clienti del segmento premium di beneficiare di tutti i vantaggi di un’architettura completamente elettrica per quanto riguarda spazio e design. Con un’autonomia fino a 700 km (secondo WLTP), anche su questo aspetto, l’EQS soddisfa i requisiti tecnologici di una berlina del segmento di Classe S. Allo stesso tempo, Mercedes-Benz rimane fedele alla sua ricetta per il successo nella produzione, e progetta i suoi veicoli e fabbriche per essere in grado di costruire diversi modelli in modo flessibile sulle stesse linee di produzione. I veicoli elettrici utilizzano anche tecnologie pionieristiche di Mercedes-Benz, come, ad esempio, il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) o i sistemi di assistenza alla guida avanzati.

Christoph Starzynski, als Vice-President Electric Vehicle Architecture bei Mercedes-Benz verantwortlich für die EQ Fahrzeuge
Christoph Starzynski, Vice-President Electric Vehicle Architecture at Mercedes-Benz and responsible for the EQ vehicles

La concept car Mercedes-Benz Vision EQS ha fornito un’indicazione sul design progressivo della EQS nel settembre 2019. I prototipi mimetizzati in fase di test sono anche che un’anticipazione di caratteristiche di design chiave, rivoluzionarie per il segmento premium come il design avanzato dell’abitacolo “one-bow” in stile coupé. Tuttavia, ulteriori dettagli del design progressivo dei modelli EQS SUV, EQE e EQE SUV, cruciali per il successo dell’offensiva elettrica rimangono per il momento un segreto.

Mercedes-Benz presenterà l’architettura completamente elettrica nel 2021. Allo stesso tempo, l’azienda continuerà a elettrificare le piattaforme di maggior successo. Oltre al SUV di medie dimensioni EQC (EQC 400 4MATIC, consumo energetico combinato: 21,3-20,2 kWh/100 km; emissioni ponderate di CO2: 0 g/km) [1] e il monovolume EQV completamente elettrico (EQV 300, consumo energetico combinato: 26,4-26,3 kWh/100 km; emissioni combinate di CO2: 0 g/km)1, i clienti del segmento delle compatte possono guardare avanti attraverso due SUV completamente elettrici, l’EQA e l’EQB. Il loro design progressivo li identifica immediatamente come come membri della gamma di prodotti full electric della Stella. La produzione dell’EQA inizierà entro la fine di quest’anno.

Scatto finale verso la produzione di serie: l’EQS nelle ultime fasi di test

L’EQS è attualmente in fase di test sulla via della maturità produttiva, anche presso il Test and Technology Centre di Immendingen. La convalida sistematica del veicolo complessivo serve a garantire gli elevati standard di qualità ed è una delle misure estese nel processo di sviluppo di ogni gamma di modelli Mercedes-Benz. I vari step includono test invernali difficili in Scandinavia, prove di telaio e trasmissione su diversi terreni di prova, strade pubbliche e sulla pista ad alta velocità di Nardo, nonché test integrati del veicolo complessivo alle temperature dell’Europa meridionale e del Sud Africa. Test drive sono attualmente in corso anche in Cina e negli Stati Uniti. Nel caso dell’EQS, si presta particolare attenzione al propulsore elettrico e alla batteria, naturalmente, testati e approvati in conformità con i più severi standard Mercedes-Benz.

“L’EQS ha già accumulato più di due milioni di chilometri di test dalle alte temperature del Sudafrica al gelo della Svezia settentrionale”, ha dichiarato Christoph Starzynski, Vice-President Electric Vehicle Architecture Mercedes-Benz e Responsabile EQ vehicles. “L’EQS sarà la Classe S dei veicoli elettrici. Ecco perché sta vivendo lo stesso, impegnativo programma di sviluppo, come qualsiasi altro veicolo che ha il privilegio di portare con orgoglio la stella a tre punte. Inoltre, ci sono stati diversi test specificamente per le auto elettriche, che coprono importanti priorità di sviluppo come l’autonomia, la ricarica e l’efficienza”.

L’EQS è prodotta insieme alla Classe S in “Factory 56” a Sindelfingen, una delle fabbriche di automobili più moderne al mondo. Già da tempo, la flessibilità negli impianti è stata una priorità d’investimento di Mercedes-Benz Operations (MO), responsabile della produzione di autovetture in tutto il mondo. La disponibilà tecnica con soluzioni all’avanguardia per l’industria 4.0 è un fattore chiave per la flessibilità. Grazie alle strutture altamente flessibili, tutti gli impianti sono in grado di produrre veicoli con diversi tipi di propulsori e quindi anche di rispondere rapidamente ai cambiamenti della domanda nei mercati. Le opportunità di mobilità elettrica possono essere colte con investimenti limitati.

Nell’ambito dell’iniziativa “Ambition 2039”, Mercedes-Benz sta lavorando per offrire un parco auto nuovo CO2 neutral in meno di 20 anni da oggi, con l’obiettivo che i veicoli ibridi, ibridi plug-in e completamente elettrici rappresentino più della metà delle sue vendite già entro il 2030.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)