La rete di produzione Mercedes-Benz diventa elettrica: sei nuove MERCEDES-EQ entro il 2022

di Fabrizio Castagnotto

Mercedes-Benz punta alla leadership nell’elettrificazione e nel software per veicoli. La costante elettrificazione dell’intero portafoglio prodotti è un elemento chiave della strategia ‘Ambition 2039’ e un prerequisito sulla strada verso la neutralità della CO₂. Nel 2022 il portafoglio potrà contare su otto modelli Mercedes-EQ completamente elettrici. La rete di produzione globale Mercedes-Benz è pronta per una forte offensiva di prodotti elettrici e sta integrando la gamma Mercedes-EQ nella produzione in serie nei suoi impianti esistenti.

Markus Schäfer, Membro del Consiglio di Amministrazione di Daimler AG e Mercedes-Benz AG, responsabile di Daimler Group Research e COO Mercedes-Benz Cars: “Con la sua strategia ‘Electric First’, Mercedes-Benz è costantemente sulla strada della neutralità della CO₂ e sta investendo molto nella trasformazione. Il nostro portafoglio di veicoli diventa elettrico e quindi anche la nostra rete di produzione globale con fabbriche di veicoli e batterie. Intendiamo essere leader nel campo della mobilità elettrica e concentrarci in particolare sulla tecnologia delle batterie. Stiamo adottando un approccio globale, che va dalla ricerca e sviluppo alla produzione, includendo anche la cooperazione strategica.

La produzione della EQS, la prima berlina elettrica di lusso di Mercedes-Benz, partirà nella prima metà del 2021 nella Factory 56 del sito di Sindelfingen (Germania). Con il lancio in produzione del SUV elettrico compatto EQA nello stabilimento di Rastatt (Germania) e l’attuale decisione di localizzare la produzione EQB nello stabilimento ungherese di Kecskemét, l’azienda sta compiendo ulteriori importanti passi verso la neutralità CO₂ del suo portafoglio prodotti. Obiettivo “Electric First” anche per la rete di produzione globale di propulsori. Anche i sistemi di batterie ad alta efficienza saranno prodotti e assemblati all’interno della rete di produzione.

Jörg Burzer, Membro del Consiglio di Amministrazione di Mercedes-Benz AG, Production and Supply Chain: “La rete di produzione Mercedes-Benz è globale, digitale e flessibile e pronta per la prossima offensiva elettrica, grazie, ovviamente, ai nostri collaboratori altamente qualificati e motivati in tutto il mondo. Stiamo iniziando una vera e propria offensiva Mercedes-EQ. Sei lanci di prodotti elettrici entro il 2022 sottolineano la forza e la competenza dei nostri siti produttivi Mercedes-Benz in tutto il mondo. La rete di produzione avrà un totale di sei sedi di auto Mercedes-EQ. La produzione locale di sistemi a batteria altamente efficienti svolge un ruolo centrale nella strategia Mercedes-Benz, insieme a un concetto di sostenibilità completo che copre l’intero ciclo di vita della batteria fino al riciclaggio“.

Gli impianti per veicoli Mercedes-Benz implementano costantemente l’offensiva elettrica. Nel maggio 2019 la produzione dell’EQC (consumo energetico combinato: 21,5 kWh/100 km; emissioni combinate di CO₂: 0 g/km) nello stabilimento Mercedes-Benz di Brema (Germania) è stata integrata nella produzione in serie in corso. Pochi mesi dopo, la joint venture di produzione tedesco-cinese, Beijing Benz Automotive Co. Ltd. (BBAC), ha lanciato la produzione di EQC per il mercato locale in Cina. Nel 2020 è iniziata a Vitoria, nel nord della Spagna, la produzione dell’MPV elettrico premium EQV (consumo energetico combinato: 26,4 kWh/100 km; emissioni combinate di CO₂: 0 g/km)1.

I clienti nel segmento delle compatte vedranno il debutto di due SUV completamente elettrici: l’EQA e l’EQB già nel 2021. EQA celebrerà la sua prima mondiale il 20 gennaio 2021 come primo modello completamente elettrico di questa auto compatta. Il lancio della produzione di EQA presso lo stabilimento Mercedes-Benz Rastatt non ha avuto alcun contrattempo. Come per l’EQC a Brema e Pechino e l’EQV di Vitoria, che sono già sul mercato. I modelli completamente elettrici dello stabilimento di Rastatt viaggiano sulla stessa linea di produzione dei veicoli compatti con motorizzazioni tradizionali e ibride. Ciò significa che tutti e cinque i veicoli prodotti a Rastatt sono elettrificati: oltre all’EQA completamente elettrico, Classe A, Classe A Sedan, Classe B e il SUV compatto GLA sono prodotti anche nello stabilimento Mercedes-Benz di Rastatt – con motori a combustione tradizionali e trazione ibrida plug-in. Lo stabilimento Mercedes-Benz Rastatt sta offrendo un importante contributo sulla strada verso un parco veicoli Co₂ neutral, favorendo l’offensiva elettrica Mercedes-Benz AG. La produzione di EQA seguirà anche il prossimo anno (2021) al BBAC di Pechino per il mercato cinese.

La produzione EQB verrà lanciato nel 2021 in due sedi della rete di produzione globale Mercedes-Benz Cars: nello stabilimento ungherese Mercedes-Benz di Kecskemét per il mercato mondiale e nella joint venture tedesco-cinese BBAC a Pechino per il mercato locale. La preparazione dell’impianto, compresi i lavori di formazione e ristrutturazione dei dipendenti, è già in corso. Il SUV compatto EQB sarà il primo veicolo di produzione puramente elettrico proveniente dall’Ungheria e e si intergrerà nel portafoglio di prodotti ibridi plug-in costituito da CLA e CLA Shooting Brake. Anche la Classe A con tecnologia ibrida plug-in sarà prodotta a Kecskemét, oltre allo stabilimento tedesco Mercedes-Benz di Rastatt.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)