Valige, chiavi, cellulari ma anche mascherine tra gli oggetti più smarriti

di Tommy Denet

Uber presenta l’annuale ricerca che include la lista degli oggetti più disparati dimenticati durante le corse effettuate utilizzando l’app Uber quest’anno. Milano è la seconda città “più smemorata” d’Europa.

Uber ha svelato il suo annuale Lost & Found Index, rivelando alcuni degli oggetti più strani ed insoliti che sono stati dimenticati dai passeggeri in Italia nell’ultimo anno.

Il report rivela i paesi in cui si sono smarriti oggetti personali con più frequenza, in quali giorni della settimana e quali sono gli oggetti persi assiduamente. Tra le città italiane dove è attivo il servizio (Milano, Roma e Bologna con Uber Black, Torino e Napoli con Uber Taxi) Milano è la seconda tra le città le europee in classifica dopo Vienna per oggetti smarriti.

Lo smartphone rimane in vetta alla classifica degli oggetti smarriti per eccellenza insieme a occhiali, portafogli, chiavi, valigie e vestiti che costituiscono la top five. E per la prima volta nel report 2020 rientrano nelle classifiche tra gli oggetti dimenticati dai passeggeri in tutto il mondo le mascherine di protezione da Covid-19.

I giorni peggiori per la memoria per tutte le città d’Italia sono il venerdì e giovedì nell’ordine, tra le 13.00 e le 20.00, complice il fine settimana in arrivo, e gli smemorati rischiano così di partire per il weekend senza bagaglio o passaporto. In questa classifica è sorprendente come anche le mamme italiane dimentichino spesso oggetti o capi di abbigliamento dei loro bambini come: monopattini, giochi di vario tipo, cappellini e biberon.

Ogni viaggio prenotato utilizzando l’app Uber è tracciato tramite GPS per garantire che ci sia una registrazione del conducente, del passeggero e del viaggio, rendendo facile rintracciare un oggetto perso.

I passeggeri che lasciano i loro oggetti durante un viaggio possono contattare immediatamente il loro autista attraverso l’app Uber. Inoltre, per proteggere le informazioni personali il numero sarà reso anonimo. Il team di supporto di Uber è disponibile 24 ore su 24 attraverso la sezione “Aiuto” dell’app o la linea di assistenza clienti nel caso in cui il passeggero non sia in grado di contattare il conducente.

La Top 10 dei 10 oggetti più smarriti in Italia

  1. Smartphone/fotocamera
  2. Portafogli/ borsellino
  3. Occhiali
  4. Zaino/Borsa/cartelle/pacchi/valigie
  5. Vestiti
  6. Cuffie/audio speaker
  7. Chiavi
  8. Computer
  9. Passaporto
  10. Libri

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)