Come si sceglie un robot rasaerba? I 5 aspetti più considerati dagli utenti

di Fabrizio Castagnotto

I robot domestici sono ormai entrati nelle nostre case e nella nostra quotidianità: sono infatti moltissime le famiglie che hanno scelto di avvalersi di un aiutante “automatizzato” per svolgere mansioni routinarie come l’aspirare la polvere o il tagliare l’erba. Ma quali sono le ragioni dietro l’acquisto di un prodotto di questo tipo?

Robomow, produttore leader nel segmento dei tosaerba robotici, ha condotto un sondaggio su scala europea, coinvolgendo oltre 12.000 clienti in cinque Paesi (Italia, Germania, Francia, Polonia e Inghilterra) nell’anno fiscale 2019/20.

L’analisi ha evidenziato delle tendenze trasversali alle diverse nazioni, presentate di seguito: a sorpresa, funzionalità high-tech e app responsive non sono tra i primi aspetti a venire considerati!

  1. Finitura perfetta Al primo posto, la garanzia di una finitura perfetta. L’obiettivo di chi acquista questi prodotti è ottenere il “giardino dei sogni”, ovvero con aspetto uniforme, colore verde intenso e caratterizzato da una crescita particolarmente rigogliosa. In effetti, è stato dimostrato che i robot rasaerba migliorano la qualità del prato, poiché la frequenza di utilizzo facilita la regolarità del taglio e stimola la crescita. Inoltre, i residui di erba agiscono come concime naturale, ogni volta che la stessa viene tagliata.
  2. Facilità di pulizia e necessità di poca manutenzione Come è ovvio che sia, chiunque investe in un robot lo fa per avere più tempo da dedicare alla famiglia o agli amici – senza doversi preoccupare troppo del nuovo aiutante. Per questo, i rasaerba di Robomow si puliscono da soli, grazie a funzionalità smart, come le ruote autopulenti o il sistema Mulch Cleaner brevettato: il piatto di taglio, oscillando automaticamente mentre lo stesso è in funzione, impedisce che residui umidi si attacchino al rasaerba e debbano essere rimossi a mano. Inoltre, le lame di Robomow RT, a differenza dei prodotti competitor, possono essere sostituite in un unico blocco e, solitamente, durano per l’intera stagione.
  3. Semplicità di installazione Il risparmio di tempo è un fattore fondamentale: per questo gli acquirenti preferiscono robot in grado di offrire un’installazione e un’impostazione iniziale in giardino il più semplice e diretta possibile. Robomow fornisce informazioni dettagliate a riguardo, anche attraverso numerosi video esplicativi e istruzioni ben strutturate disponibili sul sito web del brand e su YouTube. Inoltre, tutti i modelli sono facili da avviare: basta premere un pulsante e non è richiesta una programmazione complessa.
  4. Buoni risultati su terreni sconnessi e ottima manovrabilità  Ogni giardino è differente, come diverse sono le esigenze dei loro proprietari. Anche chi non ha un giardino da rivista patinata, su un terreno perfettamente livellato, vorrebbe comunque poter raggiungere l’ideale del prato perfetto – con l’aiuto del suo robot rasaerba. Robomow trasforma questo desiderio in realtà, grazie al suo speciale piatto di taglio flottante, in grado di adattarsi a terreni sconnessi, garantendo così un prato verde e meravigliosamente uniforme.  La ruota anteriore dei modelli Robomow RK garantisce inoltre guida stabile, facilità di navigazione e affidabilità di manovra, anche su terreni sconnessi.
  5. Taglio dei bordi automatico Il quinto, decisivo punto a favore dell’acquisto è, ancora una volta, legato alla convenienza e al risparmio di tempo in termini di utilizzo. Chiunque acquisti un robot vuole liberarsi dei lavori di giardinaggio più noiosi, in modo da riuscire davvero a godersi il tempo che trascorre all’aperto. Per esempio, nei modelli Robomow RK è presente un’innovativa funzionalità di “taglio dei bordi”, che permette al robot di tagliare automaticamente oltre il profilo della propria ruota su terreni rettilinei, conferendo quindi all’intero prato un aspetto impeccabile.

La famiglia di prodotti Robomow nella stagione 2021 è stata ampliata con due nuove serie di prodotti: Robomow RT (con i modelli RT300 e RT700) e Robomow RK (RK100 e RK200).

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)