Samsung SmartThings integra Matter nel proprio ecosistema, portando il protocollo di controllo dei dispositivi su più prodotti Samsung

di Andrea TrapaniLeave a Comment

SmartThings porta ai consumatori Samsung ampliate possibilità di connettere la propria casa grazie al controllo dei dispositivi con Matter

Samsung SmartThings, la principale tecnologia che permette di gestire una vita connessa e guida il futuro dell’IoT, ha annunciato oggi l’aggiunta del nuovo protocollo Matter, che consente agli utenti di controllare i dispositivi abilitati utilizzando diversi prodotti Samsung. Annunciato alla Samsung Developer Conference, l’integrazione di Matter consente ai dispositivi Galaxy, ai TV e agli elettrodomestici Family Hub di Samsung di disporre delle opzioni di connettività più versatili tramite SmartThings.

Lo standard Matter

Presentato all’inizio di quest’anno, Matter è uno standard di connettività creato da oltre 180 aziende e sta trasformando il settore della smart home. Matter mira a diventare lo standard in ogni casa, in modo da offrire ai consumatori interoperabilità tra i dispositivi, flessibilità e più scelte quando acquistano device domestici connessi. Come membro fondatore iniziale, SmartThings è una delle piattaforme più flessibili in grado di funzionare con più protocolli, tra cui Zigbee, Z-Wave e ora Matter, consentendo ai consumatori di integrare perfettamente i nuovi dispositivi nelle loro case. Inoltre, Matter apre un nuovo capitolo di innovazione per gli sviluppatori di tutto il mondo, permettendogli di dedicare più tempo alla creatività e ridurre il tempo speso per replicare gli sforzi in vari ecosistemi.

Crediamo che Matter sia la base e il futuro dell’IoT e siamo entusiasti che Samsung SmartThings la incorpori in così tanti prodotti accelerando l’adozione della smart home e offrendo agli utenti esperienze di casa connessa più convenienti ovunque si trovino“, ha affermato Michelle Mindala-Freeman, Head of Marketing Connectivity Standards Alliance.

I TV, gli elettrodomestici e i dispositivi Galaxy di Samsung fanno parte della vita quotidiana di milioni di persone in tutto il mondo e l’integrazione della funzionalità dell’hub SmartThings in questi dispositivi renderà più facile per gli utenti sperimentare i benefici della smart home senza l’acquisto di hardware aggiuntivi. Inoltre, l’aggiunta del supporto Matter alla piattaforma SmartThings allargherà solo le scelte di dispositivi da connettere man mano che i dispositivi abilitati Matter invaderanno il mercato il prossimo anno“, ha affermato Jaeyeon Jung, Corporate Vice President di Samsung Electronics e Head of SmartThings.Il protocollo Matter aiuterà a raggiungere un’adozione di massa della smart home e con SmartThings sarà più facile per gli utenti vivere esperienze connesse con procedure di inserimento dei dispositivi facilitate, automazione personalizzata e una vasta scelta di assistenti vocali. Siamo orgogliosi di aver guidato sin dall’inizio questa iniziativa di standardizzazione insieme ad altri leader del settore e avere dato vita al protocollo Matter“.

I dispositivi abilitati Matter si uniranno a numerosi prodotti e marchi già disponibili nel vasto ecosistema di SmartThings, inclusi dispositivi di Google, eve Systems, Honeywell Home by Resideo, Linksys, Nanoleaf, Philips Hue, Schlage, Wemo, Yale e altri.

Storicamente la casa connessa è stata molto frammentata e SmartThings è stata il legante che ha messo in connessione i dispositivi tra i brand e le piattaforme. SmartThings riunisce dispositivi, sviluppatori e servizi per offrire uno dei più grandi ecosistemi integrati. Con centinaia di marchi certificati e milioni di utenti sulla piattaforma, SmartThings facilita le innovazioni di vita connessa.

Samsung porterà Matter su diversi prodotti nel 2022, non appena il nuovo standard sarà disponibile e si integrerà completamente nella piattaforma SmartThings.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)

Leave a Comment