Nuki: la nuova smart lock con supporto Matter integrato

di Fabrizio Castagnotto

Arriva in Italia la quarta generazione delle serrature Nuki: grazie al supporto di Matter lo standard di connessione è completamente integrato nel prodotto

Nuki, leader europeo nel mercato dei sistemi intelligenti per l’accesso in casa, annuncia oggi la disponibilità in Italia della quarta generazione delle serrature elettroniche Nuki, Smart Lock e Smart Lock Pro. Le nuove serrature presentano una durata della batteria maggiore e un’integrazione più facile nei sistemi di smart home. Grazie alla compatibilità con Matter, lo standard di connessione è integrato nel prodotto e la serratura non necessita di supporti esterni come bridge o moduli Wi-Fi. Inoltre, in aggiunta alle nuove smart lock, Nuki presenta anche il Keypad 2 Pro.

Cosa distingue i pionieri? Non si limitano a idee innovative, ma le rendono tangibili nel vero senso della parola. Ed è esattamente quello che stanno facendo i fondatori di Nuki, Martin e Jürgen Pansy: nell’autunno del 2022, il leader europeo nel mercato dei sistemi intelligenti per l’accesso in casa ha annunciato per la seconda metà del 2023 i primi dispositivi che supportano il nuovo standard di connessione Matter creato dalla Connectivity Standards Alliance (CSA). Esattamente un anno dopo, il momento è arrivato: gli utenti hanno in mano la quarta generazione di serratura elettronica Nuki quando la attaccano all’interno della loro porta – e questa parla per la prima volta il linguaggio universale della smart home Matter.

Nuki annuncia il lancio della nuova smart lock con supporto Matter integrato

“Negli ultimi mesi, l’intero team ha lavorato diligentemente per essere in grado di offrire il supporto Matter ai clienti Nuki nel più breve tempo possibile. Siamo molto soddisfatti che con i nostri nuovi Smart Lock e Smart Lock Pro abbiamo dato un ulteriore contributo per rendere l’accesso alla vostra casa il più intelligente, semplice e sicuro possibile”, afferma il CEO Martin Pansy. Nuki ha sempre fatto da pioniere per quanto riguarda l’integrazione nei sistemi di smart home. Le serrature intelligenti Nuki sono già state compatibili in passato con i più importanti ecosistemi di smart home di Amazon, Apple e Google. Grazie ai nuovi dispositivi compatibili con Matter, l’azienda fa un ulteriore passo avanti e semplifica ulteriormente l’integrazione.

Con il lancio di Nuki Smart Lock 4.0, l’azienda austriaca si considera un pioniere tecnologico anche oltre i confini europei. Il Chief Innovation Officer Jürgen Pansy aggiunge: “Siamo la prima Smart Lock al mondo a integrare completamente Matter nel prodotto. Non è necessario alcun Bridge o modulo Wi-Fi, e l’uso parallelo con le app dei produttori è possibile senza limitazioni”.

Collaudato all’esterno, completamente nuovo all’interno

A livello visivo la quarta generazione di Nuki rimane invariata con il suo design iconico e la disponibilità in bianco e nero. Tuttavia, l’elettronica e il software sono completamente nuovi grazie a Matter che rende più facile l’integrazione con i principali sistemi di smart home. Una novità è anche la maggiore durata della batteria: con una sola carica le due nuove serrature intelligenti possono essere utilizzate fino a sei mesi, il che rappresenta un miglioramento dell’autonomia di circa il 30%. Ciò comporta vantaggi anche per gli utenti di Nuki Smart Hosting: per chi è proprietario di casa, che spesso organizza le proprietà per le vacanze a distanza, l’impegno si riduce ulteriormente in quanto deve ricaricare la serratura intelligente meno spesso.

Non solo per chi ha un’affinità con la tecnologia

Spesso Matter sembra intangibile al momento, ma Martin Pansy spiega che: “Lo standard di connessione in una casa intelligente, basato sui valori fondamentali di semplicità, affidabilità, sicurezza e compatibilità tra produttori, fa sì che la vita quotidiana diventi ancora più semplice e sicura. E chi non lo vuole? Quindi Matter è sicuramente importante anche per chi non è un esperto di tecnologia”. Le serrature intelligenti di Nuki compatibili con Matter si basano sulla moderna connettività e comunicano tramite Thread. Questa tecnologia, sviluppata appositamente per i dispositivi intelligenti a batteria, garantisce che una smart home risponda ai comandi più velocemente rispetto al Bluetooth. Inoltre, il consumo energetico di Thread è notevolmente inferiore rispetto a quello della rete WLAN con una portata simile. Ogni persona all’interno di una casa può utilizzare la smart home attraverso la piattaforma che preferisce e i dispositivi abilitati a Matter comunicano localmente tramite hub, garantendo che i dati rilevanti per la sicurezza non lascino mai la casa. Inoltre, l’attivazione dello standard di connessione avviene in pochi istanti tramite la scansione di un codice QR.

Accesso remoto grazie alla tecnologia Thread e funzione di sblocco per le serrature europee

Sia Nuki Smart Lock che Smart Lock Pro utilizzano Thread per permettere il funzionamento dello standard Matter. Usando questa tecnologia, la Smart Lock potrà utilizzare la funzione “Nuki Apps & Services”, senza l’aggiunta di un Bridge.

I dispositivi Matter compatibili con Apple supporteranno questa funzione; altri produttori ci stanno ancora lavorando. La Smart Lock Pro compatibile con Matter include già l’accesso remoto tramite Thread per “Nuki Apps & Services”, mentre il modello di partenza di quarta generazione può essere aggiornato a pagamento.

L’aggiornamento del firmware all’inizio del prossimo anno fornirà agli utenti Nuki anche la funzione Matter che distingue tra “Aprire la porta” (compreso tirare il chiavistello) e “Sbloccare”. Questa funzione è stata integrata nel protocollo Matter dal rilascio della specifica 1.2 dello standard di connettività a metà ottobre 2023. Come parte del suo impegno nei confronti del CSA, Nuki ha sostenuto con forza il mercato europeo e ha svolto un ruolo chiave nell’incorporare questa terza azione di blocco, essenziale per le serrature europee, nello standard Matter. Per il lancio della nuova generazione di Nuki, l’integrazione Matter può visualizzare due comandi di blocco (Lock e Unlock), lo stato del dispositivo e della sua batteria.

La fedeltà al marchio paga

La nuova Smart Lock Pro con alimentatore incluso e Wi-Fi integrato costa 279€, mentre la nuova Smart Lock costa 169€. Per tutti coloro che possiedono già una serratura elettronica Nuki, c’è la possibilità per un upgrade: La Smart Lock Pro, insieme al Keypad 2, costa 299€ (con un risparmio di 80€).

Per gli utenti esistenti, la quarta generazione di Smart Lock è dotata di accesso remoto gratuito tramite Thread per “Nuki Apps & Services” attraverso un hub Matter compatibile, che verrà rilasciato tramite aggiornamento del firmware all’inizio del 2024. I nuovi utenti Nuki dovranno pagare una tariffa unica di 39 euro per questo accesso.

Keypad 2 Pro, un’altra aggiunta al portfolio Nuki

L’anno scorso Nuki ha introdotto il primo tastierino per impronte digitali: “Il Keypad 2 è stato uno dei lanci di maggior successo nella storia di Nuki. Con la versione Pro stiamo portando questo prodotto a un livello superiore”, spiega Martin Pansy. Il Keypad 2 Pro si distingue per il suo frontale in acciaio inossidabile di alta qualità e per la possibilità di essere installato senza problemi nella parete o sulla porta. Come per il Keypad 2, è possibile assegnare fino a 20 impronte digitali e 200 codici di accesso individuali. Entrambe le serrature intelligenti Matter sono compatibili con la nuova tastiera, disponibile al prezzo di 349€. Le nuove serrature sono inoltre compatibili con i tastierini 1 e 2, il sensore di porta, il power pack, il bridge e il FOB.

È solo l’inizio!

Con Matter come standard di comunicazione universale, si apre una nuova era per le smart home. Oltre a Nuki, più di 600 aziende nel settore delle smart home fanno parte dell’organizzazione CSA, compresi importanti attori come Apple, Google e Amazon. Altri tipi di dispositivi continueranno ad essere aggiunti con gli aggiornamenti semestrali previsti da Matter. Nei prossimi anni si prevede che un numero sempre maggiore di aziende produttrici si affiderà a questo standard e che Matter diventerà il nuovo standard uniforme per la smart home a livello globale. “In qualità di pionieri nel settore della smart home, per noi non solo era importante far parte del movimento Matter fin dall’inizio, ma sarebbe stato impensabile non farlo. È ancora più bello poter essere all’altezza del nostro ruolo di pionieri con i primi dispositivi compatibili con Matter. Naturalmente, questo non è un motivo per riposare sugli allori. Continueremo a essere fortemente coinvolti nel CSA, a difendere gli interessi dei clienti europei e a sviluppare ulteriormente i nostri prodotti e servizi”, sottolinea Martin Pansy in conclusione.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)