Zalando introduce l’autenticazione in due fattori per i pagamenti online

di Tommy Denet

La direttiva PSD2 (Payment Services Directive 2) della Commissione Europea entrerà in vigore il 14 settembre 2019.

Dal 30 luglio scorso Zalando, la piattaforma europea online leader per il fashion e il lifestyle, con più di 27 milioni di clienti attivi in tutta Europa, è tra le prime aziende di e-commerce a introdurre l’autenticazione in due fattori per i pagamenti online per i propri clienti: l’azienda , infatti, ha realizzato un video che esemplifica i passaggi di pagamento con carta di credito – dal carrello fino alla conclusione dell’acquisto – mostrando la semplicità, la trasparenza e la sicurezza del nuovo metodo di pagamento.

Dopo aver deciso il metodo di pagamento e memorizzato le informazioni corrispondenti, i dati del cliente vengono crittografati e trasmessi alla banca in modo totalmente sicuro grazie alla tecnologia fornita dalla piattaforma di pagamento Adyen.

In questo modo i clienti che hanno installato l’app della propria banca sullo smartphone riceveranno una notifica sull’autenticazione aggiuntiva del pagamento e potranno confermarlo, ad esempio, con la propria impronta digitale, venendo poi automaticamente reindirizzati alla procedura di pagamento di Zalando.

Dettagli sulla normativa

La direttiva PSD2 (Payment Services Directive 2) della Commissione Europea è volta a tutelare al meglio i consumatori che acquistano online ed a rendere i loro acquisti ancora più sicuri : con l’entrata in vigore in tutta Europa della normativa, il 14 settembre 2019, tutti i metodi di pagamento online dovranno rispettare l’autenticazione in base a due dei tre seguenti gruppi di fattori:

  • Conoscenza (ad es. password),
  • Possesso (ad es. smartphone, password unica)
  • Inerenza (ad es. Impronta digitale)

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)