Lo shopping degli italiani? A portata di smartphone e omnicanale

di Redazione TecnoGazzetta

Musica, scarpe, articoli sportivi, prodotti di profumeria: gli italiani amano acquistare online, ma non rinunciano al piacere di fare shopping nei negozi, purché siano a portata di smartphone.

E così, in chiave omnicanale, i “vecchi” retailer e produttori brick & mortar costruiscono un’ offerta virtuale, mentre i “nuovi” pure click costruiscono punti vendita fisici. E indipendentemente dalla categoria merceologica interessata. È quanto rileva l’edizione 2019 dell’ Osservatorio Non Food di GS1 Italy, che da 11 anni monitora i comportamenti di consumatori e retailer in 13 comparti non alimentari.

In particolare, è l’ edutainment il comparto che nel 2018 presenta la maggior quota di mercato sul canale online ( 42,4% di share, +7,4 punti quota rispetto al 2017), con un’importante diffusione dello streaming, soprattutto nel mondo della musica. Guidato da fotografia e piccoli elettrodomestici, il comparto dell’ elettronica di consumo cresce anche grazie a politiche di omnicanalità adottate dalle grandi superfici specializzate (GSS). Online significativo anche per i comparti di articoli per lo sport, tessile casa e abbigliamento e calzature, in cui la rete è utile per reperire informazioni, ma anche e soprattutto per fare acquisti, sfruttando al massimo le politiche di comunicazione dei brand.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)