Oculus, supporto per il refresh rate a 90Hz su Quest 2

di Fabrizio Castagnotto

Nei due mesi successivi a Facebook Connect sono successe un sacco di cose. Per molti il nuovo Oculus Quest 2 ha rappresentato la porta d’ingresso per la VR mentre chi lo ha comprato dopo aver provato i modelli precedenti è potuto rimanere colpito dalle incredibili caratteristiche del nuovo prodotto.

Ma il 2020 non è ancora finito e prima della fine dell’anno sono in arrivo tante altre sorprese. Durante Facebook Connect sono stati presentati i miglioramenti della piattaforma Quest, tra cui un nuovo fitness tracker e il supporto per il refresh rate a 90Hz su Quest 2, sia in modo nativo che attraverso Oculus Link. Queste funzionalità verranno lanciate con l’aggiornamento del software v23 a partire da oggi, che coincide anche con l’uscita di Oculus Link dalla beta!

Se questo non bastasse, alla fine del mese verrà abilitata anche l’app gifting.
Di seguito maggiori dettagli su tutte le nuove funzionalità.

Oculus Move è il vostro nuovo amico di fitness VR

Alcune persone fanno esercizio fisico in VR su base settimanale o anche giornaliera. Molte altre lo fanno inconsapevolmente mentre giocano con il proprio visore sulla testa. A partire da questa settimana verrà lanciato Oculus Move, un sistema di fitness tracker per Quest e Quest 2 che funziona in tutti i giochi e le esperienze, fitness e non.

Move aiuta a tenere traccia di quante calorie vengono bruciate e del tempo effettivo dell’attività che si sta svolgendo, sia che si stiano facendo a fette i nemici in Until You Fall che i bersagli in Supernatural. Si possono anche fissare obiettivi giornalieri, creando una propria routine. È una grande risorsa, sia per chi utilizza da sempre la VR come strumento per mantenersi in forma sia per chi vuole scoprire quante calorie vengono bruciate in  un’ora di Beat Saber rispetto ad altre attività fitness.

Il rilascio di Oculus Move sarà graduale, quindi chi non lo visualizzasse subito sul proprio store stia tranquillo, molto presto arriverà per tutti!

Supporto nativo ai 90Hz

Finalmente arriva su Quest 2 il supporto per il refresh rate a 90Hz. Con l’aggiornamento v23 sarà disponibile su tutta la piattaforma e tutti i software di sistema, inclusi Home, Guardian e Passthrough, funzioneranno a 90Hz per impostazione predefinita. Inoltre, gli sviluppatori cominceranno ad aggiornare i titoli per il supporto nativo a 90Hz.

Il nuovo refresh rate potrà presto essere provato con SUPERHOT, Echo VR, Beat Saber, Vacation Simulator, Job Simulator, Racket: Nx, e Space Pirate Trainer, con tanti altri titoli che lo supporteranno nei prossimo periodo. Una volta eseguito l’aggiornamento v23 e l’ultimo aggiornamento del gioco per questi titoli, potrete correre a 90Hz in modalità wireless su Quest 2, senza alcuno sforzo aggiuntivo da parte vostra. Facile! E rimanete sintonizzati, perché ci sono senza dubbio altri giochi supportati in arrivo.

Oculus Link è più bello che mai

Il supporto a 90Hz sta per arrivare anche su Oculus Link! A partire da oggi, i proprietari di Quest 2 potranno passare da 72Hz, 80Hz e 90Hz direttamente dall’applicazione Oculus per PC.

Con l’aggiornamento v23 è stata migliorata anche la qualità visiva di Oculus Link e fornita una nuova interfaccia per la gestione delle impostazioni grafiche. Sono state risintonizzate le impostazioni automatiche del profilo grafico per ottenere maggiori prestazioni dalla propria scheda grafica. Per gli utenti più esperti è stato anche aggiunto un cursore sotto la voce Graphics Settings in modo da poter regolare direttamente la risoluzione del rendering delle varie applicazioni.

Come detto all’inizio, molto presto verrà annunciata l’uscita di Link dalla fase beta. Arrivato sul mercato a novembre 2019 ha portato “il meglio dei due mondi” su Quest (e ora Quest 2). Link offre la libertà che deriva dall’essere all-in-one di Quest e la possibilità di collegarsi a un PC compatibile e sbloccare i migliori giochi che la piattaforma Rift ha da offrire, da  Asgard’s Wrath a Lone Echo a Medal of Honor: Above and Beyond.

L’uscita dalla beta è solo l’inizio per Oculus Link, con tante nuove features all’orizzonte, inclusa l’interfaccia utente migliorata che è stata mostrata durante Facebook Connect.

App Gifting & Casting

Per concludere, Oculus sta aggiungendo nuovi modi per condividere la VR con la propria famiglia e gli amici durante le vacanze. Nel corso di questo mese verrà rilasciata l’app Gifting, che permetterà di acquistare giochi o esperienze attraverso l’Oculus Store (tramite un browser o l’applicazione mobile) e di inviarli ad un amico. Basta cercare il pulsante “Buy for a Friend” sul sito web o toccare il menu “⋮” dell’app mobile e assicurarsi di avere a portata di mano il loro indirizzo e-mail. Chi riceve il regalo può scaricarlo tramite il browser o l’app.

Con il Natale ormai alle porte, siamo nel periodo perfetto per regalare a qualcuno i giochi e le esperienze di Oculus. Dopotutto, Dopotutto, manca solo una settimana al Black Friday sull’Oculus Store…

Oculus ha anche aggiunto la possibilità di fare il casting dal visore al proprio browser. Basta andare su oculus.com/casting utilizzando Google Chrome o Microsoft Edge, accedere, quindi utilizzare l’opzione “Cast to Computer” nel proprio Quest o Quest 2. Alla fine di questo mese verrà anche aggiunta la possibilità di registrare il proprio schermo durante il casting nell’applicazione Oculus su iOS o Android, in modo da poter catturare ciò che accade nel visore.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)