DAZN

DAZN al MISE, concurrency (e non solo) da risolvere

di Tommy Denet

Giornate frenetiche

Dal lancio del Sole 24 Ore a oggi, DAZN è stato al centro delle attenzioni.

L’esclusiva del quotidiano economico è stata deflagrante visto che ha anticipato lo stop alla “concurrency”, ovvero la visione contemporanea dello stesso contenuto (partita) da due device diversi (ma distanti fra loro).

Nel tardo pomeriggio, in risposta alla convocazione richiesta dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti insieme alla Sottosegretaria Anna Ascani, DAZN ha reso pubblica una nota dell’azienda. “Come di consueto siamo disponibili alla collaborazione e al confronto con le autorità e le istituzioni. A questo riguardo, abbiamo prontamente accolto l’invito da parte del Ministro dello Sviluppo Economico e dell’On. Anna Ascani, ad un confronto da svolgersi all’inizio della prossima settimana“.

Aggiornamento 11/11: DAZN ha fatto marcia indietro, nessuna variazione contrattuale per questa stagione.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)