Trustpilot introduce una nuova funzione per incentivare la trasparenza delle recensioni

di Redazione TecnoGazzetta

La funzione di segnalazione, introdotta per la prima volta nel settore, offre ai consumatori la possibilità di farsi un’idea più approfondita, fornendo una migliore esperienza online

Trustpilot, la piattaforma di recensioni leader a livello globale, gratuita e aperta a tutti, ha oggi annunciato l’introduzione della sua nuova funzione di segnalazione trasparente. La funzione, che introduce ulteriore trasparenza nel settore delle recensioni, fornisce ai consumatori la possibilità di scoprire quanto spesso le aziende segnalano le recensioni e cosa succede al termine del processo di investigazione.

Chiunque abbia effettuato un acquisto su un determinato sito può pubblicare una recensione ad esso legato su Trustpilot e le aziende non hanno la possibilità di consultare in anteprima o di moderare i contenuti destinati ai consumatori. Sia le aziende che i consumatori, però, possono segnalare una recensione, se ritengono che essa violi le linee guida di Trustpilot e che debba essere esaminata. Quando effettua una segnalazione, l’azienda deve spiegare per quale motivo la recensione segnalata andrebbe rimossa dalla piattaforma e, da oggi, il motivo della segnalazione sarà mostrato pubblicamente sulla sua pagina del profilo.

La nuova funzione è la prima nel suo genere in questo settore e fa parte di un’iniziativa più ampia da parte di Trustpilot volta ad apportare maggiore apertura, trasparenza e collaborazione tra consumatori ed aziende sulla sua piattaforma e nel settore delle recensioni.

“Crediamo che essere aperti e trasparenti sia la base di ogni business. Sono entusiasta nel vedere come la nostra nuova funzione sia capace di andare oltre i limiti di ció che sia possibile in termini di trasparenza all’interno del mondo delle recensioni. Il fatto di rendere pubblico il processo di segnalazione aggiunge ulteriore credibilitá a tutte le recensioni di Trustpilot, diventando cosí un altro passo verso la missione di creare esperienze sempre migliori per tutti,” afferma Peter Mühlmann, fondatore e CEO di Trustpilot.

L’impegno di Trustpilot verso un’apertura maggiore indica anche un coinvolgimento in prima persona per quanto riguarda la lotta contro le recensioni false e ogni tipo di tentativo di dare una rappresentazione distorta della reputazione online di alcune aziende. Questa nuova funzione é un’opportunitá per le aziende per dimostrare ai propri clienti che non si ha nulla da nascondere, in quanto le stesse segnalano meno dell’1% delle recensioni presenti su Trustpilot

“Il nostro obiettivo è fornire questo genere di trasparenza per aiutare le aziende ad accrescere la fiducia nel brand e, ove necessario, per incentivare un buon comportamento. Continuiamo il nostro impegno nel combattere qualsiasi tentativo di manipolare il sistema e la nostra lotta per un settore delle recensioni dove le aziende non dovrebbero permettersi di censurare ciò che le persone vedono e condividono” dice Stine Mangor Tornmark, Senior Vice President Legal & Compliance di Trustpilot.

ULTERIORI DETTAGLI SULLA NUOVA FUNZIONE
I dati presenti sulla pagina legata a ogni azienda sono stati raccolti a partire dal 1° gennaio di quest’anno e forniscono ai consumatori una panoramica dettagliata del modo in cui le aziende gestiscono le recensioni su Trustpilot, qui compreso:

  • quante recensioni una determinata azienda ha ricevuto negli ultimi 12 mesi;
  • quante recensioni l’azienda ha segnalato;
  • quante di quelle recensioni sono state ripristinate online e quante sono state rimosse;
  • e, infine, se le recensioni segnalate violavano o meno le linee guida di Trustpilot.

I consumatori avranno anche la possibilità di vedere che tipo di valutazione avevano le recensioni che sono state segnalate.

La nuova funzione é stata progettata a seguito dell’introduzione dei motivi per una segnalazione pubblica di Trustpilot, i quali permettono agli utenti di vedere la ragione per cui una recensione viene segnalata da un’azienda, e allo stesso tempo l’attuazione di un sistema di preavviso a tre livelli con lo scopo di fermare le aziende che cercano di abusare della funzione stessa di segnalazione.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)