Consip: 1.564 gare bandite dalle PA nel 2020 su piattaforma eProcurement per 4,3 mld

di Fabrizio Castagnotto

Sono 1.564 le gare bandite nel 2020 dalle amministrazioni utilizzando la piattaforma di eProcurement Mef/Consip, per un valore di 4,3 miliardi di euro 

Sono state 1.564 – per un valore di 4,3 mld/ – le gare bandite nel 2020 dalle pubbliche amministrazioni, utilizzando a titolo gratuito per i propri acquisti autonomi la piattaforma di eProcurement (cd. Gare in ASP – Application service provider), messa a disposizione dal Programma di razionalizzazione della spesa pubblica, gestito da Consip per conto del Mef.

Il risultato segna un aumento del +24% rispetto al 2019 (quando le gare erano state 1.259) e del +1050% rispetto al 2018, anno di avvio del sistema, a conferma dell’elevato e crescente gradimento delle amministrazioni verso uno strumento che consente grande efficienza e personalizzazione dell’acquisto.

L’analisi di dettaglio delle gare bandite evidenzia che:

  • Il 77% è stato bandito da Amministrazioni centrali e il restante 23% da Amministrazioni territoriali ed anche Centrali di Acquisto Territoriali
  • il 51% sono state procedure aperte, di cui il 74% aggiudicate con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa (pari all’83% del valore bandito)
  • l’ambito merceologico con più procedure è quello dei “Servizi per il funzionamento della PA” (postali, assicurativi, vigilanza, etc..), mentre per valore “Sanità, ricerca, welfare”.

Tra i maggiori utilizzatori della piattaforma ci sono i Ministeri dell’Interno e della Difesa – nelle loro diverse articolazioni – il Ministero della Giustizia, l’Inps, l’Istituto nazionale di fisica nucleare, il Cnr, ma anche molte amministrazioni locali.

Nel 2020, la piattaforma in ASP ha visto anche l’avvio di gare per lavori e concessioni, che ha registrato un notevole riscontro: sono state svolte 43 gare per appalti di lavori (da 24 stazioni appaltanti, per un importo complessivo pari a 87,7 milioni di euro) e 31 gare per l’affidamento di concessioni (da 18 stazioni appaltanti per un importo complessivo di 74,8 milioni di euro).

La disponibilità della piattaforma di negoziazione per le Gare in Asp e l’assistenza fornita da Consip supporta le PA (inclusi i Soggetti aggregatori) nel rispettare le prescrizioni del Codice degli appalti, che dal 2018 prevede l’obbligo di eseguire comunicazioni e scambi di informazioni nelle procedure d’appalto utilizzando mezzi di comunicazione elettronici.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)