Volkswagen ID. Pioniere della mobilità sostenibile

di Andrea Trapani

La Volkswagen rispetta l’Accordo di Parigi sul clima e pone le basi per una mobilità sostenibile con la sua gamma elettrica.

L’inedita ID. che andrà in produzione a Zwickau alla fine dell’anno avrà un ruolo pionieristico: sarà la prima auto del Gruppo a bilancio neutro di CO2 se il suo proprietario la ricaricherà regolarmente con energia “verde”. Solo per quel che riguarda la fase di produzione, l’impronta di carbonio della ID. sarà inferiore di oltre un milione di tonnellate di CO2 l’anno. Un valore pari all’impatto di una centrale elettrica a carbone che fornisce corrente a 300.000 abitazioni. Inoltre, la Volkswagen sta lavorando a un programma di decarbonizzazione complessiva che include misure per altri modelli. La Marca offrirà più di 20 modelli totalmente elettrici entro il 2025.

“Il cambiamento climatico è la più grande sfida della nostra epoca”, ha detto Thomas Ulbrich, Membro del Consiglio d’Amministrazione della marca Volkswagen responsabile della mobilità elettrica. “Uno dei principali costruttori d’auto a livello mondiale, la Volkswagen sta assumendo la responsabilità:
la nuova ID. sarà la prima auto elettrica del Gruppo con produzione a impatto climatico neutro.
Per assicurare che rimanga senza emissioni per l’intero ciclo di vita, stiamo lavorando a tanti livelli per usare energia ‘verde’. Una mobilità davvero sostenibile è possibile se la vogliamo tutti e tutti ci lavoriamo”.

Il Consiglio di Sostenibilità del Gruppo Volkswagen supporta l’impegno
Georg Kell, il direttore fondatore del Global Compact delle Nazioni Unite e portavoce del Consiglio di Sostenibilità del Gruppo Volkswagen, dice:
“Le emissioni di CO2 prodotte dalle attività umane devono essere ridotte il più rapidamente possibile. Sin dalla fondazione, il Consiglio di Sostenibilità della Volkswagen ha lavorato sodo per assicurare che la salvaguardia del clima fosse una delle priorità strategiche del Gruppo. La Volkswagen sta perseguendo l’approccio giusto con la ID. e la gamma elettrica. È arrivato il tempo di mettere in pratica questo piano”.

Energia “verde” dalle celle batteria alla ricarica
Per la ID., la Volkswagen ha focalizzato l’intera catena del valore verso l’obiettivo di evitare e ridurre emissioni di CO2. Le celle batteria saranno prodotte in Europa e l’energia arriverà da fonti “verdi”. Ulteriori potenziali riduzioni nella catena di fornitura fino all’approvvigionamento di materie prime sono in fase di analisi con l’aiuto di fornitori diretti e indiretti. La fabbrica di Zwickau sta già utilizzando energia prodotta esternamente da fonti rinnovabili. Le emissioni inevitabili nel processo produttivo vengono compensate da investimenti in progetti ambientali certificati. Grazie a tutto ciò, la ID. sarà prodotta con impatto neutro di CO2 sin dall’inizio.

Per ricaricare, la Volkswagen raccomanda l’uso di energia da fonti rinnovabili come eolico e idroelettrico. Elli, la nuova controllata Volkswagen, ha cominciato di recente a offrire elettricità da fonti rigenerate sotto il nome di Volkswagen Naturstrom. La rete di ricarica rapida IONITY creata dalla Volkswagen e da altri Costruttori offrirà energia “verde” in circa 400 stazioni di ricarica sulle autostrade Europee, dove possibile.

La Volkswagen dà il benvenuto alla trasformazione energetica tedesca
Poiché le auto elettriche sono pulite solo come l’energia utilizzata per produrle e caricarle, la Volkswagen supporta espressamente la transizione programmata della Germania verso l’energia sostenibile. Anche oltre la trasformazione energetica, la svolta della mobilità elettrica è possibile solo grazie a un’alleanza con la politica. Dalle norme sulle abitazioni all’espansione dell’infrastruttura pubblica di ricarica, l’obiettivo dovrebbe essere di rimuovere rapidamente le barriere sulla strada dell’auto elettrica.

La Volkswagen vuole rendere l’auto elettrica attrattiva ed economicamente sostenibile per più persone possibili. La compatta ID. inizierà a uscire dalla catena di montaggio di Zwickau verso la fine del 2019. Il SUV ID. CROZZ, il bus ID. BUZZ e la berlina tre volumi ID. VIZZION seguiranno in poco tempo. La marca Volkswagen ha in programma di investire circa 9 miliardi di Euro in mobilità elettrica entro il 2023.