Building & Home Automation, come ottenere il 110% di superbonus con BTicino

di Redazione TecnoGazzetta

Riqualificare gli edifici approfittando degli incentivi fiscali del 110 per cento anche per rendere smart gli edifici si può, grazie all’offerta per la Building & Home Automation di BTicino 

La riqualificazione energetica, anche in chiave smart, degli edifici vede aprirsi una nuova era grazie al superbonus, un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio (DL 34/2010 19 convertito inlegge il 17 luglio 2020) che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 (fino al 20 giugno 2022 per edifici IACP).

I soggetti che possono accedere al superbonus sono:persone fisiche, istituti autonomi case popolari (IACP), cooperative di abitazione a proprietà indivisa, onlus e associazioni di volontariato, associazioni e società sportive dilettantistiche.

La maxi detrazione fiscale è prevista per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di antisismica, di impianti fotovoltaici e di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici inedifici unifamiliari, condomìni,unità immobiliari indipendenti, prima e seconda casa.

Sono esclusi gliedifici di nuova costruzione, gli ampliamenti e le unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

Tra gli interventi trainati anche la Home & Building Automation 

Per ottenere il superbonus è necessario realizzare almeno un intervento “trainante” e, insieme agli interventi “trainati” devono portare un miglioramento di 2 classi energetiche.

Si annoverano tra gli interventi “trainanti”: l’isolamentotermico, lasostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti con impianti centralizzati a condensazione o a pompa di calore (compresi impianti ibridi o geotermici), oppure con impianti di micro-cogenerazione.

Tra glii nterventi “trainati”, ovvero quelli già previsti dagli ecobonus (50% e 65%) da abbinare obbligatoriamente ad almeno un intervento“trainante”(fermo restando il salto di almeno due classi), si possono citare: lasostituzioneinfissi, l’efficientamentoenergetico, ilrifacimentofacciate, gli impiantifotovoltaici, i sistemi di accumulo, la messa instatodisicurezza, le stazioni di ricarica per auto elettriche, ma anche ladomotica e sistemi di smart Home&Building Automation( che già beneficia del 65% di ecobonus), in cui è possibile includere un’ampia gamma di prodotti BTicino.

Tra questi ricordiamo quelli abbinati ai sistemi di termoregolazione, comfort e controllo come:

  • la serie Living Now with Netatmo, 
  • la serie Livinglight with Netatmo, 
  • MyHome_Up,
  • i nuovi comandi digitali Living Now
  • comando vocalecon assistente Amazon Alexa integrato
  • il centralino elettrico intelligente BTdin with Netatmo,
  • il nuovo termostato connesso Smarther2 with Netatmo,
  • le valvole termostatiche with Netatmo
  • il Driver Manager di My_Home per il controllo della climatizzazione.
  • VEDI LO STORE BTICINO SU AMAZON.IT

Senza dimenticare i prodotti e sistemi direttamente correlati agli interventi trainati relativi alla ricarica dei veicoli elettrici come le colonnine di ricarica Green’Up, l’Energy Management SystemBTicino e ilsistema di misura e supervisioneNemo SXIME, nonché la gamma diapparecchi al servizio degli impianti solari fotovoltaici.

Sconto in fattura e cessione del credito 

Fermo restando che la legge fissa dei limiti di spesa per ciascun intervento, oltre i quali non è consentita l’agevolazione al 110%, diversi sono i sistemi di detrazione tra cui è possibile scegliere:

  • detrazioneIRPEF/IRES,in5ratein 5 anni, validasolo perpersonefisiche edentro i limiti di capienza dell’imposta annua derivante dalla dichiarazione dei redditi; 
  • sconto in fattura  in cui il clienteavrà il 100% di sconto in fatturae in cambio cederà il credito fiscale all’impresa che recupererà il 110% dell’importo in 5 anni. Il fornitore può recuperare il contributo anticipato sotto forma di credito d’imposta di importo uguale alla detrazione spettante o con successiva ed eventuale cessione di tale credito ad altri soggetti, come le banche;         1
  • cessione(senza limiti)del creditoche può essere disposta in favore difornitori di beni e servizi necessari alla realizzazione degli interventi, compresi i distributori di materiale elettrico, oppure altri soggetti (persone fisiche, persone giuridiche ed enti),istituti di credito/intermediari finanziari.
    In sostanza è possibile offrire al cliente la liquidità per pagare i lavori e si assume il credito fiscale del 110% che potrà recuperare in 5 anni di detrazione.

Quanto si può detrarre? 

La legge fissa dei limiti di spesa degli interventi, oltre i quali non è consentita l’agevolazione al 110%, a seconda degli interventi da eseguire.

Il limite di spesa per gli interventi di isolamento termico sono:

  • 50 mila euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari indipendenti all’interno di complessi plurifamiliari;
  • 40 mila euro per ciascuna unità immobiliare per condomini composti da 2 a 8 unità;
  • 30 mila euro per ciascuna unità immobiliare per edifici composti da più di 8
  • Unità.

Il limite di spesa per gli interventi di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale:

  • 30 mila euro per gli edifici unifamiliari o funzionalmente autonomi;
  • 20 mila euro per unità abitativa negli edifici composti da 2 a 8 unità;
  • 5 mila euro per unità abitativa negli edifici con più di 8 unità.

Il limite di spesa per gli interventi di installazione di pannelli solari è pari a 48 mila euro, e comunque 2.400 euro Euro per ogni kW dell’impianto per singola abitazione.

Per le stazioni di ricarica per veicoli elettrici, la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 3.000 € e tra le spese incentivabili ci sono anche i costi iniziali per la richiesta di potenza addizionale fino ad un massimo di 7 kW.

BTicino – leader nella produzione di sistemi smart e sempre in costante evoluzione verso prodotti a elevato grado di innovazione e ricercato design – si pone come un interlocutore ad alto valore aggiunto per la fornitura di sistemi di Home & Building Automation ai fini della realizzazione degli interventi previsti dal superbonus, sia per il supporto tecnico su grandi progetti di riqualificazione, che come riferimento diretto al servizio delle esigenze dei progettisti.

Per approfondimenti consultare il seguente link:https://professionisti.bticino.it/superbonus-110/

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)