La piattaforma digitale Horizon di Huawei trasforma le città in smart city completamente connesse

di Andrea Trapani

Huawei annuncia le recenti collaborazioni in questo ambito durante il congresso mondiale Smart City Expo 2019

Barcellona ha ospitato la nona edizione del congresso mondiale Smart City Expo (SCEWC) – 19-21 novembre 2019 – alla quale Huawei, insieme a oltre 20 partner e clienti del settore, ha partecipato con il tema “Building a Fully Connected, Intelligent City”. Oltre alla piattaforma digitale Horizon e l’Intelligent Operation Center (IOC) a disposizione delle città, Huawei ha presentato una vasta gamma di applicazioni urbane in chiave smart: dall’istruzione alla sanità, passando per la pubblica amministrazione fino alla più recente collaborazione strategica con la città di Barcellona. Parallelamente, durante l’EU-China City Forum, Huawei ha illustrato la sua visione di smart city e alcuni esempi concreti già implementati in varie città in tutto il mondo. Inoltre Huawei ha presentato il Smart City Development and Governance Standpoints Paper, un documento che ha l’obiettivo di stimolare i governi locali ad adottare un approccio sistematico nei confronti della digitalizzazione e al tempo stesso ottenere un vantaggio economico dallo sviluppo delle città intelligenti. 

Realizzare una città intelligente in un modo sempre più smart
Nel corso dell’EU-China City Forum Shan Zhiguang, Director of the Informatization and Industry Research Department at the State Information Center, Rudolf Niessler, Principal Advisor for International Relations at the European Commission e Sun Fuyou, Vice President of Huawei Enterprise Business Group hanno condiviso il loro punto di vista sul tema delle smart city. Nel dettaglio, integrare le nuove tecnologie, abbandonare la logica dei silos informativi, gestire in modo efficiente i dati e promuovere la trasformazione organizzativa e dei processi sono alcune delle principali preoccupazioni che accomunano Cina ed Europa, e che sono anche le sfide che Huawei è impegnata ad affrontare per soddisfare le richieste dei propri clienti. Lo sviluppo di una città intelligente deve tenere in considerazione sia fattori tecnici che umani e il tutto dev’essere realizzato in modo intelligente”, ha affermato Sun. “Si tratta di un processo guidato dall’amministrazione locale e che richiede un percorso di sviluppo continuo in un’ottica di lungo termine. L’innovazione, la sperimentazione e l’iterazione costante sono fondamentali. In questo contesto, una piattaforma digitale integrata può aiutare ciascun partner dell’ecosistema a pianificare e gestire uno sviluppo sostenuto e flessibile, calibrato sulle esigenze di ogni singola città”.  

Basata sulla piattaforma digitale Horizon, Huawei ha lanciato la soluzione per città intelligenti “HiCity”, che ottimizza l’integrazione di un’ampia gamma di tecnologie ICT all’avanguardia e dati per snellire i processi del servizio, la condivisione dei dati e il trasferimento dei flussi di informazioni, facilitandone così l’accesso e semplificandone l’integrazione con altre applicazioni. In collaborazione con i partner dell’ecosistema, Huawei conferma ancora una volta il suo impegno a sostegno della governance e dell’innovazione delle smart city.

Vitalità economica e pianificazione sistematica sono le chiavi per lo sviluppo delle città intelligenti
Nel corso del congresso, Huawei ha presentato al pubblico il documento ‘Smart City Development and Governance Standpoints Paper’ che, attraverso l’analisi concreta di case study, descrive due modelli e sei percorsi comuni in grado di stimolare lo sviluppo delle città. Ne deriva che vitalità economica e pianificazione sistematica sono le due principali chiavi dello sviluppo urbano.

Il documento offre inoltre quattro suggerimenti per creare un contesto favorevole allo sviluppo delle smart cities. Innanzitutto è fondamentale la capacità di adattamento nei confronti delle nuove tendenze, così come l’appoggio delle autorità locali. In secondo luogo l’adozione di un modello guidato dal mercato può aumentare la vitalità economica. Inoltre si rende necessaria una pianificazione sistematica per dar vita a un’infrastruttura di competenze e risorse adeguate. Infine anche gli sforzi intersettoriali sono cruciali per garantire uno sviluppo sostenibile delle città intelligenti.

Inoltre, in qualità di membro dell’esposizione Smart City Industrial Ecosphere (SCIE), Huawei ha annunciato una collaborazione strategica con SCEWC per sviluppare nuove tecnologie, standard ed ecosistemi settoriali e favorire il fenomeno degli incubatori. In questo modo, Huawei vuole contribuire alla definizione di standard comuni nell’ambito delle smart cities e aiutare ogni città a migliorare la propria competitività globale nel processo di digitalizzazione e trasformazione intelligente.

Durante il Congresso mondiale Smart City Expo (SCEWC), Huawei ha presentato le sue ultime soluzioni studiate per le città intelligenti:

  • IOC: un ”cervello” efficiente e intelligente che consente la gestione visuale delle risorse della città.
  • Horizon, la piattaforma digitale creata ad hoc per le città: non solo supporta i clienti nella pianificazione delle infrastrutture urbane, ma migliora anche l’esperienza aziendale e accelera il lancio di nuovi servizi. Inoltre, Horizon offre ai partner funzionalità di infrastruttura ICT integrate, raccoglie risorse di settore e integra interfacce aperte per consentire uno sviluppo e un’innovazione sempre più efficienti.
  • Applicazioni intelligenti: tra queste figurano pali intelligenti, servizi di analisi stradale e soluzioni di navigazione interna in chiave smart, perfettamente integrabili con i prodotti Huawei AR, Wi-Fi e IPC.
  • Istruzione intelligente: la soluzione Campus OptiX garantisce unesperienza di insegnamento migliore nelle aule ad alta densità. Inoltre, il Wi-Fi 6 assicura una larghezza di banda elevata e una bassa latenza, oltre a lavagne elettroniche che consentono l’insegnamento da remoto.
  • Ospedale digitale: una soluzione di gestione patrimoniale di terze parti in ambito medico sul Wi-Fi 6 e una farmacia intelligente basata su Huawei Edge Computing, nonché soluzioni Hospital Information System (HIS) e Picture Archiving and Communication Systems (PACS) che utilizzano l’archiviazione all-flash dual-active ad alta affidabilità di Huawei.
  • Dogana smart: soluzioni di e-government cloud, desktop cloud, banda larga nazionale e soluzioni per reti private delle amministrazioni pubbliche.

Nella foto Sun Fuyou, Vice Presidente Huawei Enterprise Business Group, durante il discorso tenuto in occasione dell’EU-China City Forum

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)