Dott si aggiudica uno dei tre slot per offrire il servizio di monopattini in sharing a Parigi

di Redazione TecnoGazzetta

Dott (www.ridedott.com), la società europea di micromobilità, è stata scelta come una delle sole tre società autorizzate a gestire i monopattini in sharing a Parigi – ampiamente considerato il mercato più attraente a livello mondiale – per i prossimi due anni. L’annuncio fa seguito a una selezione altamente competitiva della durata di sette mesi, a testimonianza della dedizione che Dott ha per la sostenibilità, per la gestione interna delle attività e per la stretta collaborazione con gli interlocutori cittadini.

Dott è ora destinata a raddoppiare la sua flotta parigina fino a 5.000 monopattini, ricaricati con energia da fonti rinnovabili e servita interamente dai propri dipendenti assunti a tempo pieno – stabilendo lo standard per le altre città europee tramite un ecosistema virtuoso basato sull’affidabilità e sulla sicurezza per i cittadini.

Per quanto riguarda i prezzi, Dott mira ad essere accessibile a tutti. Dott in Italia è presente a Roma, Milano, Torino, Monza, ed in ogni città sono disponibili offerte a prezzo calmierato facilmente acquistabili via app. Dott sta anche lavorando con varie aziende locali per aiutare i loro dipendenti a beneficiare dei pacchetti di mobilità sostenibile.

Commentando questa notizia, Henri Moissinac – CEO e co-fondatore di Dott – ha detto: “La selezione è terminata, ma questo è solo l’inizio. Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento e grati alla Città di Parigi per la sua fiducia, con un ringraziamento speciale al sindaco Anne Hidalgo, al vicesindaco David Belliard e al loro team di Mobilità Urbana. Questa decisione testimonia la bontà del lavoro quotidiano del team Dott, che ogni giorno e con qualsiasi condizione atmosferica, in tutte le città fornisce un servizio di alta qualità, accessibile e affidabile. Il cuore di tutto ciò è il nostro massimo rispetto per gli spazi pubblicisi pensi che in tutta Parigi il 97% dei viaggi di Dott termina in parcheggi autorizzati grazie al software da noi progettato“.

“La decisione di oggi dà credito al modello operativo unico di Dott; facciamo tutto internamente, il nostro software e la gestione operativa, assicurando pieno controllo, responsabilità ed efficienza. Lo chiamiamo il “Sistema Operativo Dott”. Questo approccio ci permette di migliorare meticolosamente ogni aspetto delle nostre operazioni, un modello che Dott ha adottato fin dal primo giorno. Stiamo dimostrando che la micromobilità può essere sostenibile e profittevole, ma anche accessibile ai cittadini, senza compromettere la qualità. Siamo entusiasti di continuare i nostri sforzi per offrire ai parigini i migliori servizi di micromobilità, lavorando a stretto contatto con le autorità locali e le altre società autorizzate per costruire una città migliore“.

Dott rivela anche di aver raggiunto un flusso di cassa positivo per il gruppo a giugno e che le sue città sono profittevoli (con EBIT>0) – includendo tutti i costi operativi, la manutenzione e gli investimenti in asset. Questo avviene per l’ultima generazione di mezzi con batterie sostituibili, ma anche per la precedente generazione di monopattini con batterie fisse lanciati dal febbraio 2019 ed ancora pienamente operativi – una longevità unica per il settore, a testimonianza della bontà della strategia adottata.

Ad oggi, Dott si è assicurata 56,6 milioni di dollari di finanziamenti guidati da EQT Ventures e Naspers, con la partecipazione di Axel Springer Digital Ventures, DN Capital, Expon, Felix Capital, FJ Labs, U-Start Club e vari angel investors. I prossimi passi per Dott includono il miglioramento dei suoi monopattini e la diffusione di biciclette elettriche, progettate da Dott e assemblate in Europa.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)