TWITCH, i consigli per iniziare a streammare

di Tommy Denet

Twitch è il servizio di live streaming più famoso del mondo e la sua crescita nell’ultimo anno e mezzo è stata incredibile. Nel 2020 infatti, si sono raggiunti i 7 milioni di creator unici e 30 milioni di visitatori medi giornalieri.

Inizialmente nato per il gaming è ormai diventato il luogo dove ognuno di noi ha la possibilità di dare sfogo alle proprie passioni, videoludiche e non.
Nel 2020, 13 milioni di persone hanno iniziato a streammare su Twitch per la prima volta e il numero di streamer che ha ottenuto delle entrate grazie allo streaming sul servizio è raddoppiato.

Ma quali sono i passi da seguire per chi volesse cimentarsi in questa fantastica esperienza per la prima volta?

Abbiamo stilato una serie di consigli utili per tutti coloro che ancora non hanno iniziato a streammare su Twitch ma vorrebbero iniziare a farlo:

  • Creare il proprio account gratuito
    Il primo passo è, ovviamente, creare il proprio account Twitch, lasciandosi magari ispirare dai propri streamer preferiti o prendendo spunto da quelli più famosi;
  • Sfruttare gli strumenti che Twitch mette a disposizione per andare in live
    Esistono diversi strumenti che permettono di realizzare le proprie dirette. Per chi non sapesse su quale puntare, Twitch ha creato Twitch Studios, il software per lo streaming pensato per permettere ai nuovi streamer di creare contenuti e condividerli con la community. Twitch Studio è utile per evitare di affidarsi a impostazioni “alla cieca” per la gestione dello streaming, grazie a funzionalità come la configurazione guidata, layout e overlay personalizzabili. Inoltre, con Twitch Studio gli avvisi, il feed attività e la chat sono integrati, senza bisogno di ricorrere a plug-in aggiuntivi;
  • Consultare Creator Camp per muovere al meglio i primi passi sul servizio Twitch dispone di una guida strategica per gli aspiranti streamer chiamata Creator Camp. Al suo interno è racchiuso un piano di contenuti progettato per aiutare gli utenti di Twitch a partire da qualsiasi livello. Gli stream, i video e gli articoli sono creati dai Partner Twitch che hanno compiuto lo stesso percorso, consapevoli dei problemi più comuni che i creator si trovano ad affrontare. Creator Camp è stato progettato proprio per far sentire gli streamer a proprio agio, soprattutto i nuovi arrivati, aiutandoli a utilizzare i social media per il marketing, ad espandere il loro brand oltre il live streaming e a ravvivare i loro contenuti per mantenerli sempre freschi. La cosa più importante da ricordare è che c’è sempre spazio per migliorare, bisogna sempre cercare ispirazione;
  • Coinvolgere gli spettatori e costruire la propria community Gli elementi interattivi come alert e punti canale forniscono statisticamente una buona spinta in termini di visualizzazioni, follower, utenti in chat. È importante ricordare che Twitch è pensato per essere un’esperienza interattiva, non passiva. Gli spettatori devono essere coinvolti in qualche modo quando si realizzano i contenuti, sia che usino la chat per conversare, sia che usino i punti canale per fare una domanda, o che usino i bit/sub per ottenere uno shout out. L’obiettivo è quello di creare un’esperienza per sentirsi immersi nel momento. Assicuratevi di personalizzare il vostro canale con gli strumenti che Twitch mette a disposizione in modo che la community sappia chi siete, cosa fate e possa vedere la programmazione sul canale, sapendo quando andrete in diretta;
  • Creare i contenuti che più vi piacciono Molto importante è rispettare i propri gusti. Se gli spettatori scelgono di guardare le live di uno streamer è importante che giochi a qualcosa che apprezza davvero. Giocare a un titolo con il solo obiettivo di ottenere visualizzazioni rischia di non portare ai risultati sperati. Più ci si attiene ai propri gusti (rispettando ovviamente le regole di Twitch) più si riuscirà a intrattenere a lungo;
  • Essere sé stessi Ci sono molti modi per streammare e la verità è che non c’è un modo più giusto di un altro. Su Twitch è possibile trovare streamer che si costruiscono un personaggio e lo portano in diretta oppure streamer che sono esattamente come nella vita offline. Il consiglio, per chi è agli inizi, è di essere sé stessi. In questo modo sarà più facile giocare, chiacchierare e gestire le proprie live;
  • Trovare il giusto equilibrio È molto importante pensare a lungo termine. La cosa fondamentale è assicurarsi di essere costanti, trovando il giusto equilibrio tra i momenti passati in live streaming e i momenti dedicati a tutti gli altri aspetti della propria vita. È sempre questione di equilibrio.

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)