Epson SureLab SL-D1000 è la nuova soluzione per la produzione fotografica

di Enrico Net

Pensata per chi vuole ampliare l’offerta di prodotti legati al mondo della fotografia: SureLab SL-D1000 offre la massima flessibilità e produttività.

Epson annuncia SureLab SL-D1000, la stampante per i fotonegozianti, i laboratori fotografici e le copisterie che desiderano ampliare il business con prodotti a valore aggiunto. Rispetto al modello precedente SL-D800, la nuova SureLab presenta diversi miglioramenti e offre molte funzioni eco-friendly di nuova concezione.

Tra le caratteristiche principali figura l’introduzione della stampa fronte/retro, che consente ai negozianti di espandere l’offerta dalla semplice produzione di foto fino ad applicazioni ad alto valore aggiunto (libri fotografici personalizzati, calendari e carte) in un’area di mercato in crescita per domanda e popolarità. Grazie alla produzione interna, i fotonegozianti e le copisterie manterranno inoltre il controllo sui lavori e, di conseguenza, anche i ricavi generati.

La produttività di questa stampante è stata incrementata con l’aumento della velocità di stampa (stampe all’ora e prima stampa) e con l’alimentatore per la stampa fronte/retro automatica (cassetto da 100 fogli A4), che è standard sul modello SL-D1000A e opzionale su SL-D1000, oltre al supporto per rotoli, funzioni che consentono di ottenere volumi di stampa più elevati.

Non solo: anche la longevità della stampante è raddoppiata, raggiungendo le 400.000 stampe di formato 10×15. Inoltre, rispetto al modello SL-D800, le cartucce sono state sostituite dalle sacche di inchiostro RIPS, che forniscono il 25% di inchiostro in più e di conseguenza riducono il numero di interventi necessari per la loro sostituzione e abbassano il volume di rifiuti, agevolandone la gestione locale.

Il sistema di riscaldamento migliorato aumenta la silenziosità e riduce i consumi energetici che, grazie alla maggiore velocità di stampa, vengono ulteriormente diminuiti. La connettività è stata ampliata per includere LAN e WiFi oltre all’USB, aumentando così la flessibilità di posizionamento della stampante. Ulteriori caratteristiche di design includono un vassoio di uscita integrato e un display LCD, per migliorare la gestione dei lavori. Tutto questo è stato ottenuto riducendo le dimensioni del 13% e il peso del 35% rispetto alla SL-D800, peculiarità che rendono SureLab SL-D1000 più facile da trasportare per chi la deve utilizzare in luoghi differenti, ma non solo: questo significa anche che l’investimento di capitale può essere ottimizzato in base alle dimensioni dello stabilimento di produzione e al volume di stampa. Grazie al supporto di Epson Cloud Solution PORT, i clienti possono monitorare più accuratamente il processo produttivo, accedendo da remoto ai dati di produzione tramite PC o dispositivi mobili. In occasione dell’annuncio, le app mobili saranno disponibili sia per i fotonegozianti sia per gli utenti finali, in modo da consentire ai clienti di stampare facilmente in negozio le immagini presenti sui loro telefoni cellulari.

Renato Sangalli, Head of Sales C&I Printing di Epson Italia, ha dichiarato: “È facile capire perché SL-D1000 è un prodotto rivoluzionario per il mercato della fotografia: ogni funzionalità è stata progettata per migliorare la produttività e fornire la massima flessibilità ai clienti. I fotonegozianti e le copisterie devono fare i conti con un panorama sempre più complesso e difficile, per cui stiamo dando loro l’opportunità di generare maggiori ricavi in un’area di crescita tramite una soluzione scalabile, ideale per gestire in modo ottimale anche le situazioni in cui la domanda è soggetta a stagionalità”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)