Acer svela la propria visione di “tecnologia  consapevole” per un futuro migliore 

di Enrico Cremonese

Presentate a Dubai soluzioni di accumulo di energia e  nuovi concept di prodotto 

Acer Inc. ha presentato lo scorso 6 dicembre, nel corso di una conferenza stampa a  Dubai, la sua visione di “Tecnologia consapevole” per innovazioni progettate e realizzate con un  occhio rivolto al futuro. L’azienda ha condiviso il proprio impegno in favore dell’ambiente e ha  svelato al pubblico due nuove soluzioni di accumulo di energia e una mostra sul clima con  concept di tecnologia e prodotti.

Acer ha aderito all‘iniziativa RE100 e si impegna ad approvvigionarsi di energia elettrica 100%  rinnovabile entro il 2035. Inoltre, ha fissato l’obiettivo di raggiungere zero emissioni entro il  2050. Essendo una delle principali aziende ICT del mondo, Acer cerca di amplificare gli impatti  positivi sull’ambiente attraverso azioni congiunte; il 60% dei suoi fornitori critici si è impegnato  ad aderire all’iniziativa RE100 o a fissare obiettivi scientifici di riduzione delle emissioni di  carbonio. Acer intende utilizzare il 20-30% di plastica riciclata post-consumo per i suoi computer  e monitor entro il 2025, mentre l’obiettivo del 17% è stato raggiunto nel 2022.

Tra le proposte di Acer presentate durante l’evento figurano i dispositivi della linea Vero – prodotti realizzati con un’alta percentuale di materiali riciclati – l’iniziativa Project Humanity  che educa e invita tutti i dipendenti Acer a intraprendere azioni più ecologiche, e la piattaforma  Earthion che esorta i partner della catena di fornitura, inclusi i dipendenti, ad affrontare le  nuove sfide ambientali attraverso soluzioni innovative e integrate. Tra le iniziative di Earthion  figurano la riduzione delle emissioni della logistica marittima di Acer grazie all’utilizzo di biocarburante e la ricerca di materiali di imballaggio sostenibili.

“Dobbiamo accelerare l’adozione delle energie rinnovabili per combattere i cambiamenti  climatici causati dal riscaldamento globale”, ha dichiarato il presidente e CEO di Acer Jason  Chen.Nel 2022, il Gruppo Acer ha utilizzato il 44% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Per raggiungere il nostro obiettivo del 100%, l’impiego di energia solare ed eolica sarà la chiave. Stiamo intraprendendo azioni decisive per sostenere l’economia circolare e  fornire soluzioni che riducano al minimo l’impatto ambientale”. 

Nell’ambito del raggiungimento delle zero emissioni nette, Acer sta espandendo la sua presenza  nel settore dell’accumulo di energia, offrendo soluzioni lungo tutta la catena di fornitura,  dall’uso domestico a quello industriale, dalla produzione all’applicazione e dalle soluzioni front of a quelle behind-the-meter per contribuire alla transizione energetica. Grazie ai suoi  investimenti nelle tecnologie delle celle a batteria, l’azienda ha presentato nuove soluzioni per  l’accumulo di energia che ampliano il portfolio.

Tecnologia consapevole per un futuro migliore

L’evento “Tecnologia consapevole per un futuro migliore” dimostra il costante impegno di Acer  per la salvaguardia dell’ambiente attraverso la progettazione di prodotti e servizi seguendo questi concetti:

  • Working – Un servizio di abbonamento on-demand al vasto portfolio di prodotti Acer con  pacchetti di upgrade, servizi e riparazione che possono essere resi disponibili con un  semplice click. I clienti possono diventare parte attiva nel contribuire ad allungare la  vita di un dispositivo digitale, riducendo l’uso di nuove risorse.
  • Learning – Hardware e software per aiutare le scuole a ridurre l’impronta di carbonio. Gli  studenti possono così studiare in un ambiente eco-friendly utilizzando laptop ricondizionati e tool per un uso più consapevole.
  • Moving – Una rete di mobility station con hub di ricarica, e-bike e scooter elettrici agili e  accessibili per facilitare gli spostamenti, insieme a tool come la pianificazione urbana  basata sui dati e la previsione di infrastrutture di micromobilità, che contribuiscono ad  aumentare l’accesso ai trasporti per un maggior numero di persone e a sostenere la  pianificazione delle infrastrutture all’interno delle città smart.
  • Living – Un sistema compatibile con un’app mobile che consente di utilizzare  elettrodomestici smart, esistenti e nuovi, per rendere le case più efficienti. L’app  consente agli utenti di gestire i propri consumi energetici e di aumentare la visibilità  sulla distribuzione energetica degli elettrodomestici.

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)