Coronavirus: corsi su fake news in e-learning a Roma

di Andrea Trapani

Dopo il successo delle attività di smart learning organizzate da Samsung con le scuole superiori di Lodi, Varese e Monza Brianza in Lombardia, e che hanno visto nella prima metà di marzo la partecipazione entusiastica di oltre 100 studenti e docenti ai corsi di formazione sul digitale in formato e-learning, Samsung Electronics Italia, azienda che si impegna da quasi un decennio nello sviluppo di progetti nell’ambito dell’Istruzione digitale dei giovani italiani, annuncia oggi l’estensione delle proprie attività di digital education a distanza in partnership con la Scuola Primaria Giosuè Carducci di Roma. La scuola è stata identificata anche attraverso il contributo e la segnalazione da parte dei dipendenti di Samsung Italia, che stanno partecipando con passione in queste settimane alle diverse iniziative di Citizenship messe in campo dall’azienda nel nostro paese.

Per far fronte al delicato momento per il nostro Paese, minacciato dalla diffusione del Coronavirus (Covid-19), infatti, tutte le scuole d’Italia di ogni ordine e grado rimarranno chiuse come misura a tutela della salute dei cittadini anche durante le prossime settimane. In questo contesto, Samsung Italia vuole fare sentire la propria vicinanza agli studenti continuando a dare il proprio contributo concreto attraverso l’attivazione straordinaria di alcuni moduli di formazione a distanza.

Nel dettaglio, nelle giornate di lunedì 23 marzo (10.00 – 11.00 e 16.00 – 17.00), mercoledì 25 marzo (16.00 – 17.00) e venerdì 27 marzo (16.00 – 17.00) i giovanissimi studenti della scuola elementare Carducci a Roma, che ha aderito con interesse a questa nuova fase del progetto, saranno coinvolti in percorso speciale di educazione digitale sull’attualissimo tema delle fake news, a cura di un team speciale di dipendenti di Samsung Electronics Italia, collegati da remoto. Il team di Samsung accompagnerà gli studenti in un percorso costruito in maniera idonea all’età dei partecipanti alle lezioni, in cui saranno organizzati alcuni giochi che insegneranno ai bambini a saper distinguere con maggior facilità le notizie vere da quelle false.

Il grande interesse e coinvolgimento dimostrato dagli alunni e docenti delle scuole lombarde che hanno preso parte alle prime fasi delle nostre attività di smart learning, ci hanno fortemente motivato a perseverare nel nostro impegno in questa attività straordinaria di responsabilità sociale rivolta alle nuove generazioni, con l’obiettivo di fornire loro competenze legate al mondo dell’innovazione, abbinate a competenze trasversali. Questa attivazione speciale dei nostri progetti di mentoring e formazione digitale parte dalla domanda che ci siamo posti in Samsung Italia su come potevamo aiutare nel concreto la comunità di studenti che in questo momento si trova costretta a casa, e come la tecnologia possa in qualche modo supportare questi ragazzi dando loro, per quanto possibile, una parvenza di normalità. Per questo abbiamo pensato che la cosa più semplice fosse permettere loro di condividere le loro esperienze e coinvolgerli in un percorso di didattica alternativa, facendo leva sull’entusiasmo dei nostri giovani dipendenti e il grande spirito collaborativo che abbiamo riscontrato da parte del corpo docenti delle scuole coinvolte” ha commentato Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung Electronics Italia.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)