Samsung “Crescere Cittadini Digitali”: la prima lezione di educazione civica sulle nuove tecnologie con gli studenti e i docenti dell’Istituto “Giuseppe Montezemolo” di Roma

di Fabrizio CastagnottoLeave a Comment

Oggi in collegamento virtuale con gli studenti e gli insegnanti Scuola Secondaria di primo Grado Giuseppe Montezemolo si è tenuta la prima lezione di educazione civica digitale legata a “Crescere Cittadini Digitali”, progetto di  Samsung Electronics Italia, azienda che da sempre si dedica allo sviluppo di iniziative nell’ambito della formazione sui temi del digitale per diverse fasce della popolazione italiana, dalle nuove generazioni ai più senior, e che si concretizza in una serie di attività, compresa l’omonima guida di Educazione Civica Digitale per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado. Con questo progetto, Samsung vuole supportare i giovani italiani, così come i loro genitori ed insegnanti, a crescere come cittadini digitali più consapevoli, in grado di valorizzare al meglio la propria presenza in rete e sui social, restando attenti e coscienti sulle insidie che si nascondono nelle pieghe del web.

La lezione con gli studenti della scuola “Giuseppe Montezemolo” di Roma, dal titolo “Identità Digitale”, è stata la prima in assoluto delle 5 previste nel programma di Samsung nelle prossime settimane. All’evento hanno partecipato, Barbara Volpi, Psicologa, psicoterapeuta e PhD in Psicologia Dinamica e Clinica Sapienza-Roma e autrice di numerose pubblicazioni scientifiche sul tema dell’educazione digitale, e Anastasia Buda, Corporate Social Responsibility Manager di Samsung Electronics Italia.

“Crescere Cittadini Digitali” si propone di offrire ulteriori momenti di formazione e arricchimento per le generazioni future, perché Samsung è consapevole che i giovani di oggi saranno gli innovatori di domani, e cerca di fornire loro tutti gli strumenti, le conoscenze, la creatività e l’empatia necessarie per prosperare in un futuro guidato dalla tecnologia. Oggi si parla di cittadinanza digitale perché l’ecosistema digitale si è evoluto a tal punto da essere diventato uno dei luoghi che le persone abitano nella loro quotidianità. Internet è oramai molto più che un mezzo, è uno spazio dove i cittadini sono presenti e si mettono in relazione con gli altri e con lo Stato secondo un sistema basato su regole. In quanto cittadini digitali, infatti, si hanno diritti come la privacy, la libertà di espressione e la tutela della persona, ma anche doveri attraverso il rispetto di buone norme comportamentali e l’osservanza delle regole.

Dall’identità digitale all’importanza dei contenuti, dalla sicurezza dei dati alla sostenibilità, “Crescere Cittadini Digitali” si rivolge ai giovani studenti italiani per identificare e far comprendere quale sia il ruolo di cittadini consapevoli e responsabili del web.

La guida, così come le lezioni, si articolano in 5 capitoli, ciascuno curato dal team di Samsung Italia, con il contributo e la supervisione di un esperto di settore:

  • Capitolo 1 – Identità digitale

Barbara Volpi, psicologa e psicoterapeuta, e il team di Samsung Italia definiscono l’identità digitale come un insieme di informazioni e dati che l’utente immette in rete sia per accedere a determinati siti o per poter usufruire di determinate applicazioni, sia come tracce di sé che determinano di riflesso la propria conformazione identitaria in forma di dati, gusti e comportamenti personali. Dall’attenzione ai dati sensibili immessi nel web alla privacy, fino ai cookie e al cyberbullismo, questi i temi trattati nel primo capitolo con l’obiettivo di definire il comportamento di un cittadino digitale consapevole e rispettoso.

  • Capitolo 2 – Galateo del digitale

L’obiettivo di questo capitolo è sensibilizzare e rendere consapevoli i giovani cittadini delle proprie azioni online. Una determinata emoji come commento, il contenuto di una e-mail e il proprio intervento in un forum: questi temi e molto altro sono affrontati dal docente e consulente di comunicazione Antonio Deruda e Samsung, per definire come comportarsi in modo più consapevole e civile nello spazio digitale. Uno spazio comune dove serve seguire un galateo per utilizzare un linguaggio corretto, rispettare l’immagine e l’opinione altrui ed essere sensibili nella condivisione dei contenuti.

  • Capitolo 3 – Sicurezza digitale

Secondo un report di Watch Guard Technologies, nel secondo trimestre del 2020 il 70% degli attacchi informatici era basato sull’utilizzo di malware “zero day”, cioè malware che sfruttano i punti deboli sconosciuti di computer e smartphone. E gli esiti sono vari ma sempre poco piacevoli: si va dal furto del conto concorrente a quello dei dati dell’azienda per cui si lavora, dal ritrovarsi vittime di riscatti da parte di criminali che hanno propri dati sensibili al vedersi bloccato non solo il proprio notebook ma tutta la rete aziendale. Samsung Italia, con la supervisione dell’esperto in sicurezza informatica Riccardo Meggiato, approfondisce il tema della sicurezza online dando utili suggerimenti, perché a volte il punto di partenza potrebbe essere l’apertura di un banale allegato oppure un semplice clic a un link. Inoltre, si approfondisce anche il valore che hanno i propri dati online ed viene introdotto il tema dei pagamenti digitali.

  • Capitolo 4 – Contenuti digitali

In questo capitolo si affronta l’importanza dei contenuti online, l’attenzione alla reputazione dei siti e le fonti, il disordine dovuto alla grandissima quantità di informazioni e alle fake news, e il valore del copyright. Il consulente informatico Michelangelo Coltelli e il team di Samsung Italia cercano di sensibilizzare i giovani cittadini italiani nello sviluppare un senso critico per quello che si trova online, oltre a dare suggerimenti e indicazioni su come poter riconoscere fonti e contenuti attendibili rispetto alle fake news. Si definisce anche cosa significa copyright e quanto sia importante rispettare il diritto d’autore per potersi definire un buon cittadino digitale. Il quarto capito è utile per imparare a districarsi nel web e quindi a sviluppare una delle doti di maggiore importanza nella società attuale.

  • Capitolo 5 – Sostenibilità digitale

L’esperto di sostenibilità ambientale Simone Molteni e il team Samsung spiegano come il mondo digitale sia collegato alla sostenibilità del moderno stile di vita. Da una parte il digitale aggiunge un problema al pianeta, a causa dell’accumulo di strumenti tecnologici e al dispendioso utilizzo di energia; dall’altra offre una serie di soluzioni particolarmente efficaci per alleggerire l’impatto sull’ambiente, grazie ad esempio alla dematerializzazione o allo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale. Nell’ultimo capitolo si cerca di fornire gli strumenti per comprendere l’impatto che la trasformazione digitale ha sull’ambiente e capire come sfruttarla al meglio per produrre e sviluppare un ecosistema equilibrato tra reale e virtuale, considerando anche l’aspetto sociale del “digital divide”.

Nelle prossime settimane e mesi, Samsung diffonderà i contenuti della guida “Crescere Cittadini Digitali” in tutte le scuole secondarie di primo grado italiane.

“Gli ultimi mesi, tristemente caratterizzati dalla pandemia da Coronavirus, hanno portato le generazioni più giovani in Italia ad utilizzare con maggiore frequenza strumenti come smartphone e tablet, vivendo la dimensione sociale e relazionale in maniera sempre più digitale. Per alcuni di loro si è trattato della “prima volta”, altri utilizzano la tecnologia quotidianamente, alcuni di loro anche eccessivamente e spesso in modo poco consapevole. Partendo da questo presupposto e, avendo sempre bene in mente la visione della Global Corporate Citizenship di Samsung legata al concetto di “Enabling People”, ossia “abilitare le persone”, per aiutare tutti ad esprimere il proprio potenziale attraverso la tecnologia, è nato il progetto “Crescere Cittadini Italiani” e, quindi, la guida di Educazione Civica Digitale.  Crediamo che tutti, giovani e adulti, dobbiamo acquisire piena consapevolezza di come funziona l’ecosistema digitale in tutte le sue sfumature. Attraverso questa iniziativa auspichiamo di poter offrire un ulteriore momento di formazione e arricchimento alle generazioni future”, commenta Giovanni Barina, Head of Team of Human Resources and General Affairs di Samsung Electronics Italia.

Samsung investe nell’ambito della formazione digitale da più di 10 anni, con diversi progetti, pensati per diverse fasce di età, come Samsung LetsApp e Samsung Innovation Camp, per gli studenti delle scuole superiori e universitari, e Samsung SAVE for Seniors, nato per offrire le competenze tecnologiche del team di Samsung Electronics Italia a favore dell’educazione digitale dei senior. Inoltre, proprio negli ultimi mesi caratterizzati dalla pandemia da Coronavirus, Samsung ha rafforzato il proprio impegno con attività concrete per l’istruzione digitale dei giovani italiani, anche a distanza, con l’attivazione di diversi progetti di Smart Learning in alcune scuole italiane, attività che si è concretizzata anche nella creazione del Samsung Smart Learning Kit, un utile strumento per la gestione ottimale della didattica a distanza, distribuito a oltre 60.000 docenti, di ogni ordine e grado, in tutta Italia, e messo a disposizione di tutti gli insegnanti attraverso il sito di Samsung. Oltre alla guida per i docenti, il team di Samsung Italia ha offerto il proprio contributo concreto a favore degli studenti di varie parti d’Italia anche con l’attivazione straordinaria di alcuni moduli di formazione a distanza, che hanno visto la partecipazione entusiastica di oltre 300 studenti e docenti.

Per maggiori informazioni sul progetto “Crescere Cittadini Digitali”: www.samsung.com/it/campaign/crescere-cittadini-digitali/

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)

Leave a Comment