Come verificare se la propria TV è abilitata al nuovo digitale terrestre DVB T2

di Valerio Longhi

Da metà di gennaio sono attivi due nuovi che permettono di verificare fin da subito la compatibilità del proprio televisiore o decoder agli standard futuri di ricezione del nuovo DTT.

Infatti, dopo aver conosciuto le date del passaggio al nuovo digitale DVB T2 nella propria regione, è importante sapere se bisogna cambiare o meno la TV.

I due canali sono presenti tanto sul mux Mediaset 4 quanto sul mux 1 Rai: basterà andare con il proprio telecomando alla posizione LCN 200 (Mediaset) o LCN 100 (RAI) per avere la controprova della futura compatibilità: se si vedrà uno dei cartelli predisposti significa che il tv o decoder è già compatibile con il DVB-T2 HEVC Main 10 che sarà operativo da fine giugno 2022.

Per essere sicuri di vedere i due suddetti canali è bene fare prima la risintonizzazione automatica/completa delle frequenze del proprio tv/decoder.

Se dopo la scansione i cartelli non si saranno sintonizzati sul numero 100 e/o 200 o risultassero a schermo nero – spiega Simone Rossi su Digital-News.it – “significa che il dispositivo non sarà compatibile con il DVB-T2 HEVC Main 10 e di conseguenza quello specifico device andrà sostituito o abbinato con un decoder esterno compatibile entro giugno 2022” (vedi anche chi ha diritto al bonus TV).

Source Digital-News.it (articolo di Simone Rossi del 15.01.2020)

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)