MWC 2024: HONOR presenta il futuro dell’AI: il ring e 45 media awards

di Thomas De Vido

HONOR si unisce a Qulacomm e GSMA avviando una collaborazione per la protezione della privacy e lo sviluppo di un’IA human centered

Al MWC di Barcellona 2024, George Zhao, CEO di HONOR Device Co., Ltd., è salito sul palco insieme ai leader del settore per una stimolante tavola rotonda. La sessione, intitolata “Putting Humans First in AI Development: Key Considerations for Creating AI for Smart Devices”, ha visto anche la partecipazione di John Hoffman, CEO di GSMA Ltd., e Alex Katouzian, GM del gruppo MCX, Qualcomm Technologies, Inc. Insieme, hanno sottolineato l’importanza di creare dispositivi con intelligenza artificiale che favoriscano un’esperienza intuitiva e incentrata sull’uomo, garantendo al contempo la privacy degli utenti. Tra i device coinvolti, oltre a quelli presentati durante la conferenza stampa, vi saranno anche gli annunciati HONOR flip e HONOR ring, che approderanno sul mercato probabilmente il prossimo anno.

“Crediamo che l’intelligenza artificiale ridefinirà il sistema operativo e l’esperienza futura che gli utenti avranno con gli smartphone. HONOR farà avanzare la propria strategia AI integrandola in MagicOS e in tutti i suoi dispositivi, assicurando un’esperienza incentrata sull’uomo che accompagni gli utenti in ogni interazione”ha dichiarato Zhao, sottolineando l’impegno di HONOR nello sviluppo di dispositivi AI progettati tenendo conto delle esigenze umane.

L’esperienza di HONOR nell’AI on-device è dimostrata dal lancio di MagicOS 8.0 al MWC, che ha integrato pienamente l’AI a livello di piattaforma, e la prima interfaccia utente basata sulle intenzioni (IUI) del settore. MagicOS 8.0 vanta anche Magic Portal, una funzione di raccomandazione delle scorciatoie basata sull’intento, che consente agli utenti di passare da un’app all’altra e di accedervi senza problemi con un solo trascinamento. Supporta 100 app principali a livello globale.

HONOR ha inoltre collaborato con Qualcomm per dimostrare l’uso di Llama 2 open-source sul nuovo HONOR Magic6 Pro, mostrando la potenza dell’intelligenza artificiale sul dispositivo.

Un ecosistema aperto

HONOR sta sperimentando un ecosistema aperto, invitando partner globali come Qualcomm e GSMA a unire le forze. “Promuovendo una collaborazione, stiamo creando esperienze di intelligenza artificiale sui dispositivi a beneficio dei consumatori”, ha sottolineato Zhao.

“Vogliamo semplificare lo sviluppo e l’innovazione sulle nostre piattaforme”, ha dichiarato Katouzian. “La cooperazione e l’apertura sono ottime per il settore; quindi, la collaborazione di Qualcomm con i nostri partner è fondamentale. Crediamo che l’innovazione e la tecnologia renderanno più forti le nostre partnership. Finché continueremo a innovare e a collaborare con i nostri partner, il nostro potenziale sarà davvero illimitato”.

John Hoffman ha aggiunto che: “l’AI è pronta a rivoluzionare tutto e siamo entusiasti di vedere aziende come HONOR e Qualcomm che sfruttano la tecnologia AI on-device per innovare i dispositivi intelligenti, migliorando la vita delle persone”. GSMA, in collaborazione con HONOR, ha anche presentato il whitepaper “6G Terminal Vision”, che delinea una grande visione per lo sviluppo dei terminali 6G nell’era dell’AI e traccia la rotta per i futuri progressi del settore”.

Strategia AI incentrata sull’uomo in tutti gli scenari

Secondo Zhao, l’attuale ondata di scoperte sull’IA non ha precedenti nella storia e influenzerà profondamente i dispositivi intelligenti. L’obiettivo strategico di HONOR è portare l’IA in MagicOS, introducendo la prima IUI (intent-based UI) del settore, incorporando un nuovo kernel, una nuova UI e un ecosistema interconnesso potenziato dall’IA nei dispositivi, dagli smartphone ai PC, offrendo agli utenti un’esperienza cross-device, cross-application e cross-ecosystem.

“L’intelligenza artificiale a livello di piattaforma e gli LLM consentono a HONOR di integrare senza problemi i dispositivi, come i PC e gli smartphone, nella vita quotidiana degli utenti, comprendendo le loro intenzioni e anticipando le loro esigenze”, ha aggiunto Zhao, che ha poi sottolineato che più i consumatori si impegnano con questi dispositivi, più l’esperienza diventa personalizzata e utile.

Alex ha anche sottolineato il continuo spostamento dell’elaborazione dell’intelligenza artificiale dal cloud ai dispositivi personali, compresi smartphone e PC. “Con una migliore quantizzazione o riduzione dei modelli e lavorando fianco a fianco con i nostri partner, come HONOR, e con altri partner del settore, come i fornitori di sistemi operativi, saremo in grado di prendere le capacità e i dati [dell’IA nel cloud] e trasferirli in misura maggiore sui dispositivi. Il potenziale di crescita dell’intelligenza artificiale sui dispositivi è virtualmente illimitato”.

Sicurezza: Il fondamento dell’IA

“L’IA non può esistere senza una base di sicurezza”, ha dichiarato Zhao, sottolineando il principio PFAST (Privacy, Fairness and Justice, Accountability, Security and Reliability, Transparency and Controllability) di HONOR nello sviluppo dell’IA. “Invitiamo il settore a collaborare alla governance dell’IA per garantire la privacy e la sicurezza delle persone”, ha esortato Zhao. La tecnologia HONOR MagicGuard e le certificazioni sulla privacy ottenute, come l’ePrivacySeal, sono iniziative chiave in questo senso.

Dare forma al futuro con il 6G e l’IA

Spinto dai rapidi progressi dell’intelligenza artificiale, il 6G porterà con sé possibilità entusiasmanti ma anche sfide complesse.  HONOR e GSMA hanno pubblicato al MWC il whitepaper “6G Terminal Vision”.  Sviluppato con i partner China Unicom, China Mobile, China Telecom, Du, Telstra e Inmarsat, questo documento delinea la visione di un mondo incentrato sull’uomo e plasmato dalle capacità di trasformazione del 6G e dell’AI. Il whitepaper illustra nove scenari potenziali, cinque direzioni di ricerca chiave e quattro capacità tipiche dei terminali 6G. Con la presentazione di questo white paper, HONOR e GSMA hanno fatto il primo passo per esplorare il futuro del 6G. HONOR invita i partner del settore a unire le proprie forze, a impegnarsi in una ricerca congiunta e a raccogliere un consenso industriale sui terminali 6G.

Il percorso di HONOR premiato anche al MWC

La strategia di HONOR per un futuro caratterizzato sempre più dalla presenza dell’intelligenza artificiale sui propri dispositivi e l’introduzione sul mercato di nuovi device sempre più human centered, come il Magic 6 Pro, il Magic V2 e il futuro HONOR ring, è valsa al brand ben 45 premi assegnati dai principali media globali. Tra questi, Cosmopolitan, GQ e Mashable hanno apprezzato le performance e il design dell’intera line up del brand.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)