Pericoli online: come proteggere la propria sicurezza mentre si naviga su internet

di Valerio Longhi

Oggigiorno, sempre meno persone si preoccupano dei pericoli online. Molti navigano su internet senza adottare alcun sistema di sicurezza e senza fare troppa attenzione a dove cliccano. Ovviamente, questo è estremamente pericoloso e come evidenziato dai dati della polizia postale, secondo cui si verificano una media di 70mila truffe online in Italia all’anno, è necessario sensibilizzare maggiormente gli utenti del web.

A prescindere dal dispositivo che si decide di utilizzare per navigare online come smartphone, tablet o computer, si è sempre esposti a dei rischi che potrebbero comportare la diffusione di dati sensibili o il danneggiamento del device. Per capire quali misure di sicurezza adottare, può essere utile conoscere i principali pericoli online, in modo da sapere come affrontarli.

Come proteggere la propria sicurezza online

Internet è un mezzo estremamente potente, ma anche altrettanto pericoloso. Ecco quali sono i maggiori pericoli online:

Intercettazione. Il primo pericolo è quello di essere intercettati. Se si dispone di alcune conoscenze tecniche, intercettare una trasmissione di dati online non è difficile. Per questo motivo, molte persone decidono di adottare dei sistemi di crittografia in modo da proteggere le proprie connessioni. Un modo per navigare in modo criptato è usare una VPN. Chi non avesse mai sentito questo termine prima d’ora e si stesse chiedendo che cos’è una VPN, si tratta di un sistema di connessione che permette di far passare i dati in un server esterno dotato di protocollo di crittografia.

La rete virtuale privata si installa direttamente sul dispositivo e lo protegge mentre viene utilizzata la connessione Internet. Sono disponibili software per computer fissi, applicazioni per dispositivi mobile, ma anche estensioni per browser, leggere e versatili da usare. A prescindere dalla tipologia di installazione scelta, è più sicuro navigare con questa funzione attiva.

Phishing. Il secondo pericolo è il phishing. Questo termine indica una pratica di ingegneria sociale che prevede la manipolazione e l’inganno di persone al fine di spingerle a fornire dati sensibili come password o codici PIN volontariamente. In alcuni casi, potrebbe essere usate email, messaggi o siti web fasulli, camuffati come provenienti da entità ufficiali, richiedendo una certa azione agli utenti. A differenza del pericolo precedente, non esiste un software speciale per proteggersi. L’unico modo è quello di navigare usando il buon senso, valutando attentamente eventuali richieste di dati sensibili su siti, email e messaggi.

Un modo per rilevare un’eventuale tentativo di phishing è quello di analizzare attentamente i link forniti in eventuali email o messaggi. Prima di cliccare sui link si consiglia di posizionare il mouse sopra per verificare l’indirizzo di reindirizzamento. Se si notato errori di battitura o elementi strani come, per esempio, “Facebok” anziché “Facebook”, è probabile che si tratta di un tentativo di phishing.

Malware. I virus esistono fin da quando è stato inventato il primo sistema operativo, e non sono per niente scomparsi. Ancora oggi, esistono numerosi software malevoli che potrebbero essere installati per sbaglio sul proprio dispositivo, se questo non è dotato di una protezione adeguata. L’unico modo per proteggersi realmente è installare un antivirus. Inoltre, ultimamente è stato evidenziato un aumento di applicazioni malevoli su mobile, per cui si consiglia di proteggere anche i propri telefoni.

In questo senso, i telefoni Android tendono ad essere più esposti a malware e applicazioni pericolose rispetto ai dispositivi Apple. Nonostante ciò, questo non vuol dire che i device della “mela” siano invincibili. Tutti i device sono vulnerabili a malware, per cui l’antivirus è sempre indispensabile.

Ricapitolando, navigando su internet si è sempre esposti a questi pericoli online, tuttavia i consigli sopra sono sufficienti per proteggersi.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)