CES 2022: nuovo record di velocità per veicoli a guida autonoma

di Redazione TecnoGazzetta

Ancora in pista alla Indy Autonomous Challenge del CES di Las Vegas, la prima gara testa a testa al mondo per macchine ad alta velocità a guida autonoma e motore endotermico.

E-Novia sostiene PoliMove che entra, intanto, subito nella storia: con il record assoluto di velocità di 175,96 mph (oltre 280 kmh) registrato il 4 gennaio nel corso delle prove ufficiali. La vettura del team italiano è oggi la “Macchina da competizione più veloce al mondo”, in una sfida che, dalla sua fase iniziale, ha coinvolto quaranta università in rappresentanza di undici Paesi.

La Indy Autonomous Challenge al CES si terrà venerdì 7 gennaio alle ore 12 p.m. (PST) presso il Motor Speedway di Las Vegas. Qui 9 squadre competeranno con vetture a guida interamente autonoma e a motore endotermico della Formula Indy, le Dallara AV-21. I team tornano a sfidarsi, questa volta con un testa a testa, dopo aver gareggiato in una gara a cronometro per il giro più veloce a ottobre 2021 alla Indy Autonomous Challenge tenutasi all’Indianapolis Motor Speedway, la capitale mondiale delle corse automobilistiche. La nuova sfida presenta una complessità mai sperimentata prima per questa tipologia di auto a guida autonoma: dovranno muoversi nel circuito ad elevate velocità, evitando collisioni e adottando strategie ed azioni in tempi estremamente ridotti.

La competizione d’eccellenza che coinvolge istituzioni e team universitari da tutto il mondo sarà tra gli appuntamenti di punta del CES 2022, la fiera dell’high-tech.

Vincenzo Russi, Co-Founder e CEO di e-Novia, ha dichiarato: «I risultati conseguiti in una competizione che coinvolge le eccellenze di tutto il mondo confermano la capacità di innovazione del Paese e dei suoi talenti politecnici anche nello sviluppo di sistemi a guida autonoma in grado di definire nuovi standard e soluzioni che contribuiranno ai profondi cambiamenti dell’industria e della mobilità. Una sfida industriale in grado di rispondere al bisogno di una mobilità sostenibile su scala mondiale. Le soluzioni di robotica veicolare di e-Novia sono realizzate impiegando ingegneri, tecnologie e un ecosistema industriale che mostra l’eccellenza anche in questo settore.”

Nata nel 2015 con l’obiettivo, tra gli altri, di trasformare l’eccellenza degli ingegneri italiani in capacità di innovazione industriale del Paese, e-Novia ha sempre avuto un rapporto di collaborazione molto stretto con le più prestigiose Università italiane e, tra queste, con il Politecnico di Milano e il Team PoliMOVE, guidato da Sergio Savaresi, professore del Dipartimento di Elettronica Informazione e Bioingegneria del Politecnico di Milano.

Tra le imprese del Gruppo Industriale e-Novia nell’ambito della robotica veicolare, nate come spin-off del Politecnico di Milano: e-Shock, l’Impresa di robotica veicolare per mezzi professionali e ricreativi; Blubrake, l’impresa che produce il primo ABS al mondo per e-bike, cargo bike ed s-pedelec; Yape, l’impresa del droide di terra di last-mile delivery; Hiride, l’impresa che produce le prime e uniche sospensioni meccaniche ed elettroniche per bici gravel integrate nel telaio.

 

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)