Perché i NAS ASUSTOR sono sempre più apprezzati dai videomaker

di Andrea Trapani

Grazie alla presenza della connettività 2.5 GbE di serie anche sui NAS entry level, al pieno supporto dei protocolli SMB, AFP, NFS e all’esclusiva tecnologia MyArchive, che consente ai NAS di venire utilizzati anche come soluzioni di archiviazione a unità rimovibili, i NAS ASUSTOR stanno conquistando i favori di un numero sempre crescente di videomaker.

ASUSTOR, uno dei più importanti e innovativi produttori di NAS fondato nel 2011 con un investimento diretto di ASUSTek Computer Inc., sta registrando un numero crescente di consensi tra gli appassionati e i professioniti del video editing.

Per chi si occupa o si diletta di montaggi video, la necessità di poter disporre di un’ampia capacità di storage è una necessità che, soprattutto quando si utilizza un laptop, sorge in tempi estremamente rapidi e continua a crescere nel tempo. Sia nelle fasi di editing, sia quando si desidera archiviare i propri lavori una volta che sono stati ultimati, infatti, lo spazio messo a disposizione dalle unità interne diventa presto insufficiente ed è necessario ricorrere a dischi esterni o a soluzioni di archiviazione come i NAS che, tra i diversi vantaggi, offrono anche la possibilità di poter condividere file e risorse tramite i protocolli SMB, AFP e NFS.

Grazie a un’ampia gamma di proposte, a partire dai modelli entry level come il
DRIVESTOR 2, che mettono a disposizione almeno una porta 2.5 GbE, fino alle serie hi-end sono dotate di connettivtà 10GbE e/o slot PCIe per l’installazione di schede di rete fino a 50 GbE, i NAS firmati ASUSTOR stanno riscuotendo un crescente successo sia tra i semplici appassionati di montaggi video, sia tra i professionisti e studi che utilizzano quotidinamente Final Cut Pro, DaVinci Resolve e Adobe Premiere.

MyArchive

Vero e proprio fiore all’occhiello dei NAS ASUSTOR, particolaremente apprezzato dai videomaker, è poi l’esclusiva funzionalità MyArchive, che trasforma il NAS in una soluzione a unità rimovibili in grado di offrire uno spazio di archiviazione virtualmente infinito. Ideali per archiviare asset e progetti già ultimati, le unità MyArchive possono venire espulse dal NAS e riposte al sicuro in pochi istanti per essere poi rimesse online altrettanto rapidamente nel momento in cui sia necessario riprendere un lavoro o tornare a modificare file precedentemente archiviati.

IL NEGOZIO ASUSTOR SU AMAZON.IT

Un ulteriore vantaggio offerto dalla tecnologia MyArchive, infine, è quello di poter formattare i propri volumi scegliendo tra i file system exFAT, EXT4, NTFS, HFS+ e Btrfs, con la possibilità di montarli su una docking station USB e leggerli direttamente anche da Mac o PC.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)