Rivoluzione per i domini .IT: saranno i più economici d’Europa per aiutare le aziende a superare la crisi con l’online

di Valerio Longhi

Nonostante il blocco a seguito del lockdown solo il 2% delle aziende italiane hanno deciso di puntare sull’online. Come invertire la rotta?

Le aziende italiane faticano ad entrare nel mondo digitale.

Secondo i dati forniti dal Digital Economy and Society Index (DESI), l’Italia rispetto all’Unione Europea è rimasta indietro in ambito digitale e nel mondo del web, attestandosi a un 11% contro il 23% di media di crescita dei cugini europei.

Il dato ancor più sconfortante è quello del confronto con l’anno precedente: solo il 2% delle aziende italiane hanno deciso di puntare nell’online.

Quello che la pandemia e il lockdown ci stanno insegnando, però, è che solo le aziende, le istituzioni e persino i singoli professionisti capaci di sfruttare le opportunità delle nuove tecnologie riusciranno a sopravvivere e a migliorare in un mercato sempre più complesso e specialistico.

La pandemia ha messo a dura prova il mercato nazionale, dimostrando quanto sia indispensabile essere presenti nel web per allargare il proprio bacino di clienti.

E qual è il primo step assoluto della presenza online se non la registrazione di un dominio per la creazione di un sito web?

Da oggi il costo dei domini nazionali .it sarà il più basso d’Europa.
Flazio.com, azienda leader nel campo della creazione e gestione di siti web con oltre 500.000 clienti in tutto il mondo, tende la mano alle aziende italiane rinunciando al rincaro per la gestione del servizio di intermediazione con il Nic, l’anagrafe dei domini .it.

Non è un regalo, ma un investimento sul rilancio economico della nazione: un modo per sostenere le piccole e medie imprese e i professionisti che sono il cuore pulsante dell’economia italiana.

È necessario dare una mano concreta” spiega Flavio Fazio, CEO di Flazio. “In un momento delicato come questo, le aziende hanno bisogno di esistere online, avere uno spazio personale nel web ed essere raggiungibili dai clienti per continuare a fornire i loro prodotti e servizi. È stata una sfida e il nostro team ha lavorato molto per consentire un costo conveniente e fisso a tutte le attività che desiderano affacciarsi nel mondo digitale.

Il progetto – annunciato ad agosto e che nel mese di dicembre vedrà ufficialmente la luce – si chiama Domains.

L’obiettivo del team di Flazio è quello di consentire l’acquisto dei domini con estensione .it al al costo di 4,00€ l’anno per sempre, anche per i successivi rinnovi. Niente postille, niente offerte a tempo. Flazio punta sulla collaborazione, sul fare rete e sulla massima trasparenza.

“Il Covid-19 ci ha dato una grande opportunità”, afferma ancora Flavio Fazio. “Ogni azienda italiana adesso è davvero consapevole dell’importanza di avere un sito web e di portare online la propria attività.”

Il sito web non è più una scelta di stile, ma un bene di prima necessità.

Da un’indagine di Netcomm risulta infatti che il 77% delle aziende che vende online ha dichiarato di aver acquisito nuovi clienti nei mesi di emergenza sanitaria e lockdown. Questo prova che la crisi ha portato molti consumatori ad acquistare online per la prima volta.

Oggi sono oltre 2 milioni in più gli utenti che scelgono di acquistare online: si è passati dai 27 milioni di acquirenti digitali di febbraio 2020 ai 29 milioni post pandemia.

Il dato di raffronto con il 2019 è incredibile: nei primi 5 mesi del 2020 il numero dei consumatori online si è triplicato rispetto allo stesso periodo del 2019 (Fonte AGI).

Ed è la vendita online il settore che cresce di più nell’economia mondiale, nonostante la pandemia di Covid-19.

I consorzio Netcomm ha calcolato un aumento addirittura del +55%.

Ma l’ostacolo più grosso, per le piccole aziende che decidono di autogestire la presenza online, ma anche per le numerose agenzie di comunicazione e webmaster, resta l’acquisto o il rinnovo del dominio.

La piattaforma Domains lanciata da Flazio, presenta una struttura semplice e una gestione facilitata del dominio, per venire incontro alle esigenze di tutti.

Ciò è stato possibile grazie all’esperienza maturata con i 500.000 utenti di Flazio – i quali hanno realizzato il proprio sito web tramite l’azienda sicula – ascoltando i loro pareri e comprendendo le difficoltà legate all’acquisto e gestione di un dominio.

Crediamo molto nel progetto e abbiamo acquisito un’importante esperienza negli anni, la quale ci ha permesso di realizzare un sistema unico e accessibile a chiunque, che risponde a tutte le domande e difficoltà sollevate dai nostri clienti durante la gestione dei loro domini” afferma Flavio Fazio. “Siamo certi che gli utenti si troveranno a proprio agio all’interno del pannello di Domains, e potranno effettuare tutte le operazioni in modo rapido e semplice, anche quelle più ostiche.

Il progetto Domains sarà avviato ufficialmente lunedì 14 Dicembre 2020, ma fin da ora è possibile iscriversi alla newsletter per ricevere comunicazioni riguardanti Flazio Domains, restare aggiornati su tutte le novità e accedere in anteprima nazionale alla piattaforma.

Si tratta di una rivoluzione nell’ambito dei domini. Non esiste alcun provider che offra ai propri clienti un dominio .it al costo più basso d’Europa. Auspichiamo che ogni azienda italiana possa trovare il proprio spazio nel mondo del web con Flazio Domains.” conclude Flavio Fazio.

“Internet2” di Fabio Lanari – Internet1.jpg by Rock1997 modified.. Con licenza GFDL tramite Wikimedia Commons – https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Internet2.jpg#/media/File:Internet2.jpg

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)