MediaWorld Top Employer Italy per il terzo anno consecutivo

di Valerio Longhi

Oltre alla Certificazione Top Employers, l’Experience Champion del settore dell’elettronica di consumo si è distinto anche nella classifica Italy’s Best Employers 2024 condotta da Statista e nella classifica TOP JOB Best Employers 2023/24 stilata dall’Istituto Tedesco Qualità ITQF

MediaWorld, catena di elettronica leader in Italia e parte di MediaMarktSaturn Retail Group, ha ottenuto la Certificazione Top Employers Italy 2024 per il terzo anno consecutivo. Tale riconoscimento ufficiale certifica su scala globale le eccellenze aziendali nelle politiche e strategie HR volte a migliorare il benessere delle persone attraverso iniziative e investimenti finalizzati a creare impatto sociale nell’ambiente di lavoro, elevandone la qualità. Top Employers Institute, infatti, oltre alle eccellenze nazionali, ha riconosciuto e certificato 2.300 aziende Top Employers in 121 Paesi di tutto il mondo.

La Certificazione Top Employers è stata riconosciuta a MediaWorld poiché ha pienamente raggiunto e soddisfatto gli elevati standard richiesti dalla HR Best Practices Survey. Gli elementi coperti dalla survey prendono in considerazione 6 macroaree in ambito HR e analizzano in profondità 20 diversi topic e rispettive Best Practice, tra cui: People Strategy, Work Environment, Talent Acquisition, Learning, Diversity, Equity & Inclusion e Wellbeing.

Contestualmente, MediaWorld ha ricevuto altri due riconoscimenti: Italy’s Best Employers 2024 e TOP JOB Best Employers 2023/24. Il primo, dove sono presenti 450 realtà nazionali selezionate attraverso il sondaggio realizzato dalla piattaforma online Statista, è stato compilato su base volontaria dai dipendenti nel corso del 2023. Statista, attraverso questa indagine, ha definito l’attrattività delle aziende e dei datori di lavoro in Italia coinvolgendo oltre 20.000 lavoratori. Il secondo è in base al ranking stilato dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza ITQF, sulla base delle valutazioni dirette e anonime fatte da parte dei dipendenti che sono stati scelti e intervistati dall’Istituto stesso. I dipendenti delle aziende analizzate, infatti, sono stati contattati tramite panel e hanno contributo in modo anonimo e senza che le aziende ne fossero a conoscenza. Sulla base di un ampio sondaggio somministrato online, ITQF ha raccolto 10.671 giudizi di dipendenti di aziende con almeno 300 addetti e su 1.750 analizzate, sono state certificate 379 aziende.

Tali riconoscimenti sono una riconferma dell’impegno costante di MediaWorld nel mettere al centro le persone, valorizzando le competenze e l’unicità degli oltre 5.000 collaboratori impiegati tra headquarter e nei 131 negozi fisici distribuiti su tutto il territorio nazionale.

“Essere riconosciuti ancora una volta come Top Employer è per tutta l’azienda una grande gratificazione, non solo perché sottolinea l’eccellenza delle nostre pratiche aziendali ma, soprattutto, perché evidenzia l’efficace allineamento tra le pratiche HR e gli obiettivi aziendali, dimostrando il nostro impegno serio e costante nel creare una cultura aziendale inclusiva che favorisca l’innovazione e ispiri il successo collettivo oltre a quello individuale”. Ha commentato Alessandra Bergamo, HR Director di MediaWorld. “Il successo di MediaWorld, non è solo il risultato di prodotti e servizi di alta qualità, ma viene prevalentemente alimentato dalla forza e dalla passione delle persone che ogni giorno, grazie al loro lavoro e impegno, riescono a dare il meglio ai nostri Clienti. Sono profondamente convinta che tutti i nostri collaboratori siano il cuore pulsante dell’azienda, e quindi questa certificazione diventa un tributo alla loro dedizione, creatività e impegno quotidiano. Continuiamo a lavorare sullo sviluppo delle practice HR e sulla loro armonizzazione con gli obiettivi aziendali, perché siamo convinti che questo rappresenti il fulcro di un’organizzazione di successo. Investiamo sulle nostre persone, fornendo opportunità di crescita professionale dando un supporto continuo, in un ambiente di lavoro che possa garantire sempre, ad ogni membro della nostra squadra, di poter evolvere non solo professionalmente, ma anche personalmente. Grazie alle nostre persone straordinarie, MediaWorld si conferma come un luogo eccellente dove lavorare, imparare e crescere.”

Nel 2023, infatti, MediaWorld ha proseguito negli investimenti in formazione, sviluppo e comunicazione, potenziando quelle modalità flessibili e di lavoro agile in grado di agevolare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. Il sistema ibrido che caratterizza il lavoro in headquarter, inoltre, si è arricchito di nuovi processi e tool che stanno consentendo sempre più di semplificare le attività di gestione dei vari processi HR con benefici per tutti, non solo all’interno della funzione HR.

Inoltre, la decisione pionieristica di introdurre lo Smartworking fino al 100% dell’orario di lavoro, oltre alla piena flessibilità dell’orario di lavoro in sede per tutti si confermano due aspetti altamente apprezzati e che sono perfettamente in grado di coniugare soddisfazione dei dipendenti e performance in costante crescita.

Relativamente alle attività di formazione, il 2023 è stato un anno particolarmente ricco di attività dedicate allo sviluppo sia di soft skills che hard skills, fondamentali per la realizzazione della nuova strategia aziendale che caratterizza MediaWorld: consolidare il proprio ruolo di Experience Champion del settore elettronica di consumo. La nuova strategia di Gruppo, infatti, ha rappresentato un’evoluzione del modello di business di MediaWorld con particolare riferimento al passaggio da “venditore di prodotti” a “consulente esperto in soluzioni tecnologiche”. Questo nuovo modello si fonda su un cambio radicale nella value proposition che genera valore aggiunto attraverso servizi a valore aggiunto: l’omnicanalità e l’iper-personalizzazione dell’offerta.

Questa evoluzione nella strategia di MediaWorld è supportata e rinforzata da un ampio e variegato piano d’azione che agisce su formazione, sviluppo e comunicazione, oltre che sui processi e sui sistemi aziendali.

Tra i programmi più significativi spiccano:

“Formazione sui Valori aziendali e di Leadership con l’iniziativa Experience Champions Award”: un progetto strategico innovativo volto a modellare la cultura aziendale in conformità con i nuovi principi aziendali. Questi principi includono “vivere la passione per il cliente”, “assumersi la responsabilità personale”, “sfidare lo status quo” e “operare come un’unica squadra”. Inoltre, l’iniziativa si concentra anche sugli aspetti distintivi della leadership, tra cui guidare con l’esempio, ispirare e responsabilizzare i collaboratori, costruire team ad alte prestazioni.

Con l’introduzione dell’Experience Champions Award e il nuovo modello di competenze, l’azienda si impegna a promuovere un cambio di mentalità e un allineamento coeso verso la nuova Vision e la Mission Aziendale. L’iniziativa mira a riconsolidare un’identità aziendale forte e condivisa, promuovendo il focus sui nuovi pilastri della strategia, mantenendo sempre il forte orientamento al successo che ha contraddistinto MediaWorld sul mercato. Sono stati formati 650 manager aziendali per un totale di 5.500 ore d’aula sulle nuove competenze chiave necessarie all’implementazione efficace della strategia aziendale.

Inoltre, attraverso il concorso dell’Experience Champions Award, rivolto a tutti, e basato sul riconoscimento dei comportamenti coerenti con i nuovi principi aziendali, MediaWorld ha lavorato per creare un ambiente in cui l’eccellenza promossa e premiata è quella che fa bene allo sviluppo dell’azienda, non solo ai risultati di breve termine.

Questa concezione di successo e questa iniziativa strategica sono fondamentali per plasmare una cultura che guida il pensiero e l’azione verso il successo aziendale. Con questa nuova fase di trasformazione culturale, MediaWorld si posiziona come leader nell’incoraggiare un ambiente di lavoro collaborativo, allineato e incentrato sulle competenze necessarie per affrontare le sfide del futuro.

Per il 2024 verrà lanciata la nuova campagna di employer branding che verrà declinata su tutti i principali touchpoint – sia in sede che nei negozi – e che vede protagonisti degli scatti non attori, bensì le reali persone MediaWorld. Proseguiranno, inoltre, gli investimenti in formazione e di miglioramento continuo dell’ambiente di lavoro: fra queste particolare attenzione sarà data all’evoluzione dei temi di gender equality, diversity e a nuovi criteri di performance management e talent management. Infine, in una logica di evoluzione dei criteri di valutazione quali-quantitativa dei risultati, è già in corso un profondo cambiamento e ridefinizione degli strumenti e degli obiettivi coerentemente con il nuovo posizionamento e strategia dell’Azienda.

“Casa MediaWorld” (Formazione su innovazione di prodotto e servizio)

Si tratta di un format realizzato in collaborazione con i partner commerciali. Questa iniziativa, in 12 giornate, ha coinvolto complessivamente 1.700 persone provenienti da tutti i punti vendita. I partecipanti, attraverso questa iniziativa conoscono, approfondiscono e comprendono l’evoluzione delle strategie aziendali, si formano per offrire al cliente la miglior esperienza d’acquisto da “Experience Champion” ed incontrano i colleghi di sede e i principali partner tecnologici, per essere aggiornati sulle novità di prodotto e di servizio, e quindi insieme a trainer esperti possono approfondire le caratteristiche e le peculiarità indispensabili sui prodotti per offrire un eccellente servizio di consulenza.

Il “Services Employee Training – SET Program”: il percorso di formazione che ha visto coinvolte tutte le 5.000 persone che operano negli store, per un totale di 65.000 ore, con un impegno particolare degli oltre 200 Manager di punto vendita che svolgono il ruolo di formatori interni.

Il SET Program ha visto sviluppare – in soli 5 mesi – un percorso d’aula di 14 ore per persona con contenuti incentrati sui temi cardine della strategia aziendale e relativi all’evoluzione del servizio al Cliente per essere Experience Champion.

Oltre a questi progetti chiave, MediaWorld ha proseguito nel potenziamento della propria offerta formativa con Memphis, l’Academy di MediaWorld basata su un modello di Platform per i servizi formativi che mette a disposizione di ciascuno degli oltre 5.000 dipendenti italiani, dagli addetti alle vendite ai manager, dei percorsi liberamente accessibili e completamente personalizzabili a seconda del proprio ruolo, ma anche in base ai propri interessi personali.

Ogni anno MediaWorld eroga in generale oltre 200.000 ore di formazione, che corrispondono a oltre 6 giorni medi pro-capite. L’offerta formativa aziendale viaggia attraverso la Learning Strategy di MWMemphis, la Platform di servizi formativi, disponibile e sempre aperta a tutti; spazia da contenuti tecnico-specialistici, come le lingue straniere o la formazione sui prodotti, alle nuove tendenze tecnologiche, alla mindfulness, alla diversity & inclusion, passando attraverso le competenze digitali e tutte le skill manageriali.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti delle news di TecnoGazzetta? Inserisci nome ed indirizzo E-Mail:


Acconsento al trattamento dei dati personali (Info Privacy)